AMMINISTRAZIONE/ORGANIZZAZIONI SINDACALI/R.S.U.: A CHE PUNTO SIAMO!

Dopo oltre 3 mesi dalle elezioni R.S.U., i 123 delegati eletti non sono ancora riusciti a darsi una struttura organizzativa interna per poter lavorare

Milano -

La spaccatura interna della CGIL, divisa in due fazioni, una che si allea con CISL e UIL, l’altra con SdB/Sin Cobas (ambedue facenti parte di Rifondazione Comunista) non hanno ancora permesso di trovare un accordo per procedere e far si che si riesca a trovare un accordo fra i delegati.

I delegati di RdB/CUB, nell’interesse dei lavoratori, si dichiarano estranei a queste logiche e lavorano affinché si trovi al più presto una soluzione, soprattutto ora che l’Amministrazione ha riaperto il confronto su tutte le problematiche riguardanti sia le questioni generali (produttività, passaggi orizzontali, contratto decentrato ecc.) che quelle settoriali.

Lunedì 21 febbraiosi è riunita l’Assemblea plenaria delle R.S.U., dopo lunghe discussioni è stata votata una mozione sulla posizione R.S.U. al tavolo di confronto con l’Amministrazione. Detta mozione prevede:

· Rappresenteranno la posizione della R.S.U. agli incontri con l’Amministrazione 1 delegato per ogni organizzazione che ha candidati eletti (8 delegati)

· Progressione orizzontale per tutti i dipendenti del Comune di Milano che hanno maturato 2 anni di anzianità nella categoria, partendo dalla categoria più bassa (Cat.A) a salire, con precedenza per tutti i lavoratori che ancora non hanno usufruito di alcun passaggio.

· Quota produttività 2004 uguale a quella del 2003.

· Sia la produttività che il passaggio di carriera devono avvenire senza l’utilizzo della scheda di valutazione (pagellina).

Il 24 febbraio si è svolto l’incontro fra Amministrazione e Organizzazioni Sindacali. Presenti per l’Amministrazione il Dr. Carli, Sig. Cedro e Dr.ssa Carini.

Tutte le Organizzazioni Sindacali presenti al tavolo (con lievi diversità) hanno espresso negli interventi la stessa posizione della R.S.U. su produttività e passaggi di carriera . L’Amministrazione ha risposto prevedendo la progressione di carriera solo per il 50% dei lavoratori su base valutativa.

OBIETTIVO DELL’AMMINISTRAZIONE E’ QUELLO DI ARRIVARE AD UN ACCORDO CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CON PROGRESSIONI DI CARRIERA (SOLO PER IL 50% DEI DIPENDENTI) E QUOTA DELLA PRODUTTIVITA’ CON VALUTAZIONE TRAMITE PAGELLINA.

Prossimo incontro 8 marzo ore 14.30

Milano 28 Febbraio 2005

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni