Aziende Speciali delle Camere di Commercio: INIZIANO I MANCATI RINNOVI ai tempi determinati

In allegato il volantino

Nazionale -

 

I primi ad essere colpiti sono loro, i tempi determinati, più facili da penalizzare essendo soggetti ad un rinnovo di contratto che non ci sarà più, poi, se la cura non sarà sufficiente, toccherà ai contratti a tempo indeterminato

 

 

QUESTO QUELLO CHE CI ASPETTA

 

Oggi i primi lavoratori a tempo determinato delle Aziende Speciali hanno iniziato a sentirsi dire che il loro contratto non sarà rinnovato per il 2015. Tutt’al più un proroga per qualche mese, forse poi un contratto di collaborazione con partita IVA e forse, più verosimilmente, niente. Perché quando si parla di riorganizzazione della pubblica amministrazione e di risparmi in realtà si scrive risparmio e si legge perdita di posti di lavoro. Nel caso poi delle aziende speciali, create ad arte per trasformare dipendenti pubblici in lavoratori di aziende private, è ancora più semplice. Si tratta di lavoratori che svolgono attività di competenza delle Camere di Commercio (enti pubblici) in aziende create ad hoc, controllate e finanziate dalle Camere di Commercio. Così le Camere di Commercio, dovendo dar corso al dimagrimento imposto dal DL90/2014, hanno iniziato a tagliare sulle Aziende Speciali e sulle partecipate. E così i primi effetti sono i mancati rinnovi ai tempi determinati, poi si passerà, se la cura non sarà sufficiente, ai tempi indeterminati. E per finire, se non si raggiungeranno i risultati auspicati si interverrà sui lavoratori delle Camere di Commercio con la stessa terapia.
I sindacati confederali in queste settimane hanno cercato di rassicurare i lavoratori parlando di taumaturgici emendamenti ai decreti in approvazione. E hanno anche dato vita con Unioncamere ad un nuovo tavolo di monitoraggio che si riunirà a metà gennaio. Verrebbe da dire a babbo morto.
Come Unione Sindacale di Base abbiamo iniziato una battaglia per la reinternalizzazione dei lavoratori delle Aziende Speciali e Partecipate nell’ambito del pubblico impiego. Ci crediamo e riteniamo possa dare la giusta dignità a questi lavoratori. Abbiamo quindi chiesto di essere presenti ai tavoli di monitoraggio per avere un ulteriore strumento per questa battaglia. Una sfida che potremo vincere solo se saremo in tanti a sostenerla.
Per questo chiediamo a tutti il lavoratori che si riconoscono in queste rivendicazioni per il riconoscimento come lavoratori del pubblico impiego, per il rinnovo dei contratti a tempo determinato e la salvaguardia dei livelli occupazionale complessivamente per tutto il mondo camerale, di dare forza e sostegno a questo sindacato.
Più saremo, più potremo incidere, più peso avremo con la controparte.

 

Dai la tua delega per farti rappresentare ad USB, ISCRIVITI AD USB!

 

TORNA PROTAGONISTA E UNISCITI A CHI SI BATTE PER I TUOI DIRITTI, UNISCITI A USB


USB, IL SINDACATO CHE SERVE!

 

Chiedi al tua delegato RSU-USB o vieni a trovarci nelle nostra sedi provinciali

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni