Bologna. SIAMO ALLE SOLITE: PRECARI LICENZIATI. Protesta in consiglio comunale

In allegato il volantino

Bologna -

Brunetta come prevedibile ha presentato un emendamento alla finanziaria che prevede il licenziamento di tutti i precari(T.D.; interinali; C.F.L.) a conclusione del loro contratto.


In questo contesto la giunta comunale di Bologna, invece di mettere in atto misure di tutele del proprio personale e dei propri servizi, non accetta le soluzioni indicate da RdB e dalle lavoratrici, ritenendo chiusa la contrattazione.



Per questo oggi 50 precari/e si sono presentate in Consiglio Comunale insieme a RdB con 2 striscioni: DOPO IL CONCORSO L’ASSUNZIONE; IDONEE DA PIÙ DI 10 ANNI.  Chiedendo la riapertura della contrattazione sul precariato.



Queste sono lavoratrici degli Asili Nido precarie da oltre 10 anni risultate idonee al recente concorso per la stabilizzazione e non rientrate nelle assunzioni previste per questo anno scolastico. Si vedono sfumare il posto di lavoro sotto il naso perchè l’Amministrazione Comunale non ha voluto rendere permanente la graduatoria concorsuale.



Dal danno alla beffa: se approvato l’emendamento Brunetta, da luglio saranno definitivamente mandate a casa senza nemmeno la possibilità di un lavoro precario e gli Asili Nido rischieranno seriamente la chiusura.



L’amministrazione deve riaprire immediatamente la trattativa per l’assunzione dei precari storici!

Nei prossimi giorni è prevista l’ assemblea generale dei dipendenti comunali in preparazione dello sciopero generale nazionale del 17 Ottobre.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni