Cagliari, bloccate le indennità di alcuni dipendenti afferenti alla Polizia Metropolitana

Cagliari -

Dopo la nota del Segretario Generale della Città Metropolitana di Cagliari che contesta l'assegnazione dei gradi e l'assegnazione di alcune indennità varie, riconosciute al personale della Polizia Metropolitana, oggi si apprende che la dirigente della ragioneria della Città Metropolitana sospende il pagamento delle indennità.

Come organizzazione sndacale siamo allibiti dal fatto che non siamo stati formalmente informati del fatto e che vengano contestate delle indennità dovute contrattualmente. Ci chiediamo se gli attenti dirigenti, Segretario metropolitano e la stessa dirigente della ragioneria abbiano fatto la verifica della regolarità delle attribuzioni delle indennità per tutto l'Ente.

Questa Città Metropolitana pare più che un Ente, una bacinella bucata che galleggia dal 2017, solo che adesso inizia a fare acqua da tutte le parti.

Diverse sono le partite aperte come ad esempio la mobilità di un dirigente aperta e non ancora conclusa, l'imminente scadenza di tre dirigenti di nomina e non rinnovabili (scadono il 31/12/2018), problemi di sicurezza e igiene, infatti diversi servizi igienici non funzionano, la sicurezza di alcuni uffici, tra l'altro segnalati già dagli stessi dipendenti ecc…

Come Usb chiederemo con carattere d'urgenza un'incontro all'Amministrazione.



p.USB Federazione Regionale Sardegna

Luca Locci

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni