CENTRI PER L'IMPIEGO: firmato ACCORDO QUADRO

In allegato il comunicato

Nazionale -

Firmato ieri l'accordo quadro tra Governo e Regioni in materia di politiche attive del lavoro, che sancisce un impegno comune per la gestione della fase transitoria di ridefinizione delle competenze e delinea il futuro delle Agenzie.

Dalle prime indiscrezioni i centri dell'impiego saranno per due terzi a carico del Governo e per un terzo a carico delle Regioni, quest' ultime avranno un ruolo attivo nella gestione dei CPI e nelle politiche attive del lavoro.

Inoltre le Regioni negozieranno con il Ministero del Lavoro convenzioni che tengano conto della specificità dei diversi modelli organizzativi territoriali, ma ai CPI rimarranno attribuite in via esclusiva alcune funzioni cardine.

Ancora carenti le misure per assicurare che il personale impiegato continui ad operare senza interruzioni, sarebbero state individuate delle risorse ma alcune regioni sono in difficoltà' economiche.

 

L'Unione Sindacale di Base continuerà le proprie lotte in difesa del posto di lavoro dei lavoratori dei CPI.

 

Chiederemo specifiche garanzie al Governo e alle Regioni, che si dovranno far carico totalmente dei lavoratori di queste importanti funzioni.

 

Vigileremo inoltre che la collaborazione prevista, tra pubblico e privato, non sfavorisca contrattualmente chi opera giornalmente, i  livelli salariali dovranno essere mantenuti e garantiti.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni