Civitavecchia. LE ASSUNZIONI ALLE HOLDING VENGONO FATTE RISPETTANDO LE LEGGI?

In allegato il volantino

Civitavecchia -

Tutto come da copione a conferma di quanto sosteniamo da tempo, le assunzioni nelle Holding non tengono conto delle leggi e delle norme previste per le Società pubbliche.

 

LE ASSUNZIONI IN QUESTE SOCIETÀ SONO REGOLATE:

 

1)    Dall’art. 18 “RECLUTAMENTO DEL PERSONALE  DELLE SOCIETA’ PUBBLICHE”  Decreto Legge 112 del 25 Giugno 2008 convertito in Legge n°133 del 06 Agosto 2008:

COMMA 1 – a decorrere dal 60° giorno successivo all’entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto-legge (quindi 04/10/2008), le società che gestiscono servizi pubblici locali a totale partecipazione pubblica, adottano, con propri provvedimenti, criteri e modalità per il reclutamento del personale e per il conferimento degli incarichi nel rispetto dei principi di cui al comma 3 dell’art. 35 del Decreto Legge n°165 /2001 (procedure  reclutamento pubbl. amm.ni).

COMMA 2 - le altre società a partecipazione pubblica totale o di controllo, adottano, con propri provvedimenti, criteri e modalità per il reclutamento del personale e per il conferimento degli incarichi nel rispetto dei principi, anche di derivazione comunitaria, di trasparenza, pubblicità e imparzialità.

 

2)    Dall’art. 19 “SOCIETA’ PUBBLICHE” Decreto Legge n°78 del 01 Luglio 2009 convertito in Legge n° 102 del 03 Agosto 2009 (Decreto Anticrisi):

COMMA 1 – all’art. 18 dopo il comma 2,  del decreto legge 112/2008 convertito in  Legge 133/2008, è inserito il seguente comma 2/BIS:
Le disposizioni che stabiliscono, a carico delle amministrazioni di cui art. 1 comma 2 Decreto Legge 165/2001 (procedure di reclutamento nelle pubbliche amm.ni), divieti o limitazioni alle assunzioni di personale si applicano, in relazione al regime previsto per l’Amministrazione controllante, anche alle società a partecipazione pubblica locale totale o di controllo che siano titolari di affidamenti diretti di servizi pubblici locali senza gara  etc… etc...
Le predette società adeguano inoltre le proprie politiche di personale alle disposizioni vigenti per le Amministrazioni controllanti in materia di  contenimento degli oneri contrattuali e delle altre voci di natura retributiva o indennitaria e per consulenze.    Con decreto da emanare entro il 30 Settembre 2009, sono definite le modalità e la modulistica per l’assoggettamento al patto di stabilità interno delle società a partecipazione pubblica locale totale o di controllo che siano titolari di affidamenti diretti di servizi pubblici locali senza gara etc..etc..

 


riassumendo il tutto

-    SI APPLICANO IN QUESTE SOCIETA’ LE STESSE LEGGI E NORME RISERVATE AI COMUNI

      PER L’ASSUNZIONE DI PERSONALE, CIOE’ IL DECRETO LEGGE 165/2001?
-     LE STESSE HOLDING RISPETTANO IL PATTO DI STABILITA’?

–    E’ STATO ADOTTATO DA QUESTE HOLDING O SOCIETA’ UN PROPRIO REGOLAMENTO CON CRITERI E MODALITA’ PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE?

–    VENGONO RISPETTATI I CRITERI ECONOMICI, DI TRASPARENZA DI PUBBLICITA’ E DI IMPARZIALITA’?

–    SONO ADEGUATE LE POLITICHE DEL PERSONALE IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEGLI ONERI CONTRATTUALI E DELLE VOCI DI NATURA RETRIBUTIVA O INDENNITARIA E PER LE CONSULENZE?

–    VENGONO APPLICATI I GIUSTI O MIGLIORATIVI CONTRATTI DI LAVORO AI LAVORATORI CHE TRANSITANO IN QUESTE SOCIETA’?

–    SONO STATI EMESSI BANDI PUBBLICI PER TUTTE LE ASSUNZIONI FATTE?

 

SIAMO ALLE SOLITE, ASSUNZIONI CLIENTELARI, INCARICHI SENZA ARTE NE PARTE,  CONSULENZE, CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE E BARACCONI POLITICI; IL TUTTO A DANNO DEI LAVORATORI PRIVATI DEI LORO DIRITTI E DELLA CITTADINANZA UTENTE COSTRETTA A PAGARE ECONOMICAMENTE I DANNI, ANON USUFRUIRE DI SERVIZI PUBBLICI ADEGUATI E SOPRATTUTTO A NON POTER PARTECIPARE ALLE ASSUNZIONI COSI’ COME PREVISTO DALLE LEGGI IN MATERIA.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni