COMUNE DI MILANO - UNA IMPORTANTE GIORNATA.

Il 22 ottobre 2014 presso il Cinema Odeon, si è svolta l’assemblea generale delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Comune di Milano.

Milano -

UNA IMPORTANTE GIORNATA.
Oggi, 22 ottobre 2014 presso il Cinema Odeon, si è svolta l’assemblea generale delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Comune di Milano.
All’iniziativa hanno partecipato oltre 3000 Lavoratori e soprattutto per questo motivo si è principalmente svolta all’aperto davanti a Palazzo Marino.
Moltissimi i Lavoratori e le Lavoratrici presenti che aderiscono e sostengono USB.
Una bella manifestazione! Affollata, rumorosa e variopinta che ben ha rappresentato il disagio e le grandi difficoltà che si vivono quotidianamente in tutti i Settori del Comune di Milano, in particolare nei Servizi alla Persona, dai Servizi all’Infanzia alle Scuole, dai Servizi Sociali alle Biblioteche, alla Polizia Locale, all’Anagrafe, ai Musei……
ALTRO CHE “CORPORATIVISMO” , SIGNOR SINDACO !
ALTRO CHE BENESSERE, ASSESSORE BISCONTI!
I Servizi per la città continuano a funzionare soprattutto grazie alla dedizione di Lavoratrici e Lavoratori mentre i carichi di lavoro sono divenuti ormai insopportabili. Per la vertenza di Nidi e Scuole dell’Infanzia il giorno 20 ottobre abbiamo anche effettuato in Prefettura la procedura per la mobilitazione.
L’assemblea del 22 ottobre è stata convocata da tutte le Organizzazioni Sindacali che pur diverse fra loro e portatrici di posizioni frequentemente opposte, sono ora giunte alla convinzione, come da tanto tempo noi sosteniamo, che le Relazioni Sindacali siano assolutamente formali e vuote di reale contrattazione .
Il nostro camion, allestito con striscioni, bandiere e musica, ha aperto e accompagnato il corteo verso Palazzo Marino. Durante la manifestazione abbiamo distribuito centinaia di spillette con il nostro programma e raccolto le prime 600 firme sulla petizione che chiede al Governo l’immediato rinnovo del contratto nazionale che, ricordiamo, è bloccato da 5 anni, lo sarà ancora per molto e sinora ha prodotto una perdita salariale di oltre 5000 Euro per ogni dipendente!

Abbiamo distribuito moltissimi volantini sullo sciopero nazionale del 24 ottobre richiamandolo anche negli interventi in piazza, oltre che nell’intervista con Radio Popolare .
IN PIAZZA ABBIAMO AFFRONTATO I PUNTI PRINCIPALI DELLE NOSTRE RIVENDICAZIONI :
assunzioni – stipendi – carichi di lavoro – difesa del Servizio Pubblico.
Con grande forza, la nostra denuncia pubblica è stata contro le scelte politiche dell’Amministrazione e l’inaccettabile elogio e condivisione della Giunta alla politica del Governo Renzi, così come la realizzazione dell’EXPO con enormi costi economici, umani e la cancellazione dei diritti per i Lavoratori.
La richiesta corale di essere ricevuti dal Sindaco è stata chiaramente disattesa .
Rimane imprescindibile la verifica e le indicazioni di soluzioni positive sui temi indicati :
- Relazioni sindacali inefficaci e continue decisioni unilaterali
- Politiche occupazionali e stabilizzazioni
- Esternalizzazioni
- Attacco al contratto decentrato integrativo, ai diritti e al salario accessorio
La risposta al silenzio del Sindaco è sin da ora un immediato programma di mobilitazioni diversificate fino allo sciopero generale dell’Ente.
PER LO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE DEL 24 OTTOBRE 2014 INDETTO DA USB CONTRO LE POLITICHE ECONOMICHE E SOCIALI DEL GOVERNO RENZI, PER IL RINNOVO CONTRATTUALE, L’OCCUPAZIONE, LA DIFESA DEL SERVIZIO PUBBLICO, LA PREVIDENZA, APPUNTAMENTO A MILANO ORE 9,30 PIAZZA SAN BABILA.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni