Firenze. CARA ACQUA! Presidio il 23 luglio davanti la sede dell'ATO 3, via Verdi 16

La riduzione dei costi della politica può aspettare ma …..l’aumento dei costi dei servizi no!

Firenze -

Per ridurre il numero dei consiglieri delle pubbliche amministrazioni si può aspettare il 2008 e…poi… chissà … anche oltre, ma l’estate, tempo di vacanze – per chi se lo può ancora permettere – è la stagione ideale per rincarare i costi dei servizi, meglio se essenziali come l’acqua.
Proprio oggi si riunirà il consiglio di amministrazione dell’ATO 3 per aumentare le tariffe dell’acqua di circa il 10%

Proprio Publiacqua ha investito dei fondi del proprio bilancio per pubblicizzare che  l’acqua è  un bene essenziale che va tutelato e salvaguardato, invitando  la collettività ad impegnandosi nella lotta agli sprechi.
E siccome i  residenti nel comprensorio fiorentino hanno ben capito il valore dell’acqua e quindi hanno responsabilmente deciso di limitarne il consumo , inevitabilmente si è verificata una riduzione  delle entrate del 10% rispetto alle previsioni di bilancio dell’ATO 3.
Ed ecco il paradosso: il risparmio tanto invocato si ritorce contro il consumatore virtuoso, che vedrà la propria bolletta dell’acqua aumentata di circa il 10%, forse con decorrenza retroattiva da gennaio 2007

I fatti stanno dando ragione a RdB-CUB che   non si stancherà mai di rimarcare e denunciare a chi e a cosa servono  le esternalizzazioni e le privatizzazioni :

> Trasformano la gestione dei servizi in merce
> Provocano dappertutto : degrado e spreco delle risorse, precarizzazione del lavoro, peggioramento della qualità del servizio, aumento delle tariffe, riduzione dei finanziamenti per gli investimenti, diseconomicità della gestione, espropriazione dei saperi collettivi, mancanza di trasparenza e di democrazia.
> E servono soltanto come “salotti buoni” per i politici di turno che passano da un Assessorato (dopo aver tanto dato) alla presidenza o al consiglio di amministrazione delle nuove società create ad arte, ove percepiscono in nome della “politica” stratosferici compensi.

CONTRO L’AUMENTO DELLA TARIFFA DELL’ACQUA
CHE IMPOVERISCE ULTERIORMENTE LAVORATORI E PENSIONATI
LUNEDI’ 23 LUGLIO ALLE  ORE 10,30
CI RITROVIAMO DAVANTI ALLA SEDE DELL’ATO 3 – VIA VERDI 16 –
PER MANIFESTARE IL NOSTRO DISSENSO CONTRO  QUESTE SCELTE POLITICHE SCELLERATE !
Ripubblicizzazione immediata  dei servizi pubblici esternalizzati !

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni