Firenze, Congresso DS. "Basta con gli sprechi della politica, i troppi assessori, i troppi cda"

Firenze -

Incredibile! La frase riportata sopra non è la solita denuncia dei sindacati o di qualche giudice della corte dei conti. Ma è stata pronunciata dal Sindaco Domenici all’ultimo congresso dei ds venerdì scorso a Firenze (Il Firenze 21/4/07 pag. 24).

Veramente stentiamo a crederlo. Ma siamo ottimisti e aspettiamo atti concreti.

 

Atti concreti che riducano la miriade di società a partecipazione pubblica nate con lo scopo dichiarato di esternalizzare servizi pubblici ( e con scopi meno dichiarati come quello di sistemare amici e/o creare consenso). Che dire della SITIMET già in liquidazione? Che dire della Publiacqua che ci punisce perché abbiamo fatto economia di un bene prezioso come l’acqua? O delle cento altre?


Atti concreti che vadano verso la riduzione del numero degli assessori, e aggiungeremmo anche dei consiglieri, circoscrizionali, comunali, provinciali, di comunità montane, regionali e quanto altro.


Atti concreti che blocchino i processi di esternalizzazioni in atto nel Comune di Firenze.


Atti concreti che impediscano ad esempio il proliferare di progetti e (talvolta) realizzazioni di società, fondazioni, istituzioni, consorzi che hanno il solo scopo di esternalizzare servizi pubblici a vantaggio di non si sa bene chi ma non sicuramente dell’utenza o delle casse pubbliche .


Ci permetteremmo di suggerire anche un basta con le troppe consulenze; altro argomento, d’accordo, ma non così lontano dai costi della politica e dalla produzione del consenso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni