Firenze. Contratto decentrato: tanti discorsi e zero risorse!

In allegato il volantino

Firenze -

ed intanto….. Lunedi 16 e Martedi 17 il Consiglio approverà il bilancio!



Crediamo sia giunto ormai il momento di fare un po’ di sana chiarezza sullo stato di avanzamento (si fa per dire) del confronto fra Organizzazioni Sindacali e Amministrazione Comunale per il rinnovo del nostro Contratto Decentrato.


Sono ormai tre mesi che il confronto va avanti, ci sono stati sette incontri, ma al di là di tanti discorsi (alcuni dei quali anche interessanti e parzialmente condivisibili), ogni qualvolta si è toccato il tema delle risorse economiche da impegnare si è assistito a scene da “film muto”, non certo per colpa degli interlocutori presenti, ma per la totale e completa latitanza della parte politica, in altro affaccendata, e totalmente sfuggente nonostante le ripetute richieste di confronto da parte delle OO.SS..

Giovedi scorso infine giunge la convocazione per il proseguimento del confronto sul contratto per il giorno 23 Marzo, si da però il caso che il 16 e il 17 Marzo il Consiglio approverà il bilancio, bilancio nel quale si vede chiaramente che non è stanziata alcuna risorsa in più di quelle spettanti per legge, quindi nessuna risorsa aggiuntiva equivale a nessun recupero salariale per i lavoratori del Comune e di conseguenza ad un Contratto Decentrato a perdere.


Per la cronaca, il bilancio è stato concertato fra l’Amministrazione Comunale , CGIL, CISL, UIL e associazioni di categoria che hanno espresso apprezzamento e sintonia con quanto fatto dall’Amministrazione (per chi non ci crede si legga i comunicati stampa sulla rete civica).


La situazione sopra descritta sarebbe di per sè comica, ma si da il caso che questa situazione peserà sulle nostre retribuzioni colpite già dal mancato rinnovo contrattuale, dal costante impoverimento del potere di acquisto, dalla riforma del sistema contrattuale che ci impoverirà ulteriormente e da quant’altro.


Vogliamo ricordare ai nostri Datori di lavoro, ma anche a quei colleghi che purtroppo hanno corta memoria, che questa Amministrazione con il consenso di CGIL,CISL,UIL, ha elargito la bellezza di oltre 4 milioni di euro per la rottamazione di un piccolo numero di Dirigenti accompagnandoli dolcemente e delicatamente all’esodo, mentre non prevede un EURO in più di risorse per i quasi 5.000 lavoratori e lavoratrici che mandano quotidianamente avanti i servizi e gli uffici comunali!


E allora colleghi cosa aspettiamo?  

LA CASTA CON LA CASTA ! I LAVORATORI CON I LAVORATORI!
Fai la cosa giusta passa dalla tua parte !

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni