Firenze. Dopo le contestazioni del 14 febbraio e la disponibilità al confronto, il Sindaco presenta la solita "zuppa riscaldata"

In allegato il comunicato

Firenze -

Dopo l’incontro del giorno 8 marzo con il Sindaco, e dopo gli errori di comunicazione conclamati, oggi 16 marzo è ripreso il confronto con la delegazione di parte pubblica.

Questo pomeriggio l’Amministrazione ovvero la delegazione di parte pubblica, ci ha presentato il piano delle nuove Posizioni Organizzative, cioè, ci hanno distribuito un foglietto, ove accanto al nome delle Direzioni vi sono riportate due colonne, la prima che fa la fotografia delle P.O. al 1.6.2009 (cioè del tempo della Giunta che fu, “gli altri”) la seconda colonna invece indica quante saranno le P.O. identificate dalla Giunta attuale, dopo gli spacchettamenti delle Direzioni e i vari riaccorpamenti. I totali sono significativi, erano 223 con l’altra Giunta, saranno 221 con l’attuale.

Il foglietto così “striminzito” naturalmente, non contiene né come è stata realizzata la struttura organizzativa, né quale sarà la gradazione delle P.O. ( cioè quale sarà il sostanzioso l’appannaggio economico) né tanto meno quali saranno le funzioni attribuite. Ci è stato inoltre comunicato che la prossima settimana uscirà ufficialmente l’avviso per il conferimento degli incarichi.

Che dire, dopo le prime roboanti dichiarazioni nelle quali si affermava che l’Amministrazione avrebbe operato un taglio radicale al numero delle P.O., si è passati a dire che sarebbero state ridotte di alcuni punti percentuali, allo stato dell’arte il numero si equivale a quello precedente, anzi no vi è una riduzione dello 0,8%.....un simpatico inizio. Non staremo qui a ricordare come negli anni il numero delle P.O. sia aumentato in modo esponenziale passando da 150 del 2000 a 223 del 2009 cioè con un incremento del 55,33% senza una vera ragione organizzativa, ma solo per dare risposte personali ad alcuni eletti…..ed oggi si riproduce ex novo la vecchia situazione, con una sola differenza rispetto al passato:

La pubblicazione dell’avviso, invece della rosa di candidature……..ma cambierà sostanzialmente qualcosa??????

Non staremo qui a ribadire la nostra totale contrarietà a questo tipo di scelte organizzative anche alla luce di quanto accaduto nel decennio passato, per chi fosse interessato a rinfrescarsi la memoria, esiste una vasta bibliografia ricavabile dal nostro sito.

Quello che vogliamo invece ribadire è che ancora una volta si usa una massa salariale spropositata per pochi (221) 2.500.000 € solo nel 2009, in una fase in cui si riduce la massa salariale per la stragrande maggioranza dei dipendenti (4.000).

Non occorre qui ricordare, lo abbiamo spiegato ampiamente nell’assemblea generale del 4 Febbraio, che mancano parte delle risorse per garantire che i restanti 4.000 (invisibili) possano percepire nel Maggio prossimo almeno lo stesso importo per il premio incentivante rispetto allo scorso anno, ma questo sembra non interessare tanto i nostri datori di lavoro, né….. qualcun altro………

Ma allora ci poniamo una domanda:
COSA CI SIAMO ANDATI A FARE IN PIAZZA STAZIONE IL 14 FEBBRAIO???????

Prima di concludere il racconto dell’incontro odierno, vogliamo aggiungere un ultima osservazione:
Perché l’Amministrazione non risponde alla richiesta sindacale volta a sapere quante ore di straordinario effettuano gli addetti alle segreterie degli organi politici? e a quanto ammonta la massa salariale utilizzata per il loro pagamento? ed infine se si è attinto dal fondo complessivo per il salario accessorio per detti pagamenti???

Naturalmente vi terremo informati sull’evolversi (parolona) della situazione, sperando di non fare anche noi errori di comunicazione……. Buona giornata a tutti/e !

 

Firenze 16 Marzo 2010

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni