Firenze. Il 17 marzo 2011 FESTA NAZIONALE…una festa che però ci paghiamo da soli!

In allegato il volantino

Firenze -

Ancora una storia di ordinaria follia alla quale siamo costretti ad assistere da parte di una classe politica inetta ed incapace. Talmente incapace al punto da non riuscire nemmeno a far sentire i cittadini di questo paese protagonisti di un evento, il 150 anniversario dell’ Unità d’ Italia, che certamente non accade tutti i giorni…….

Da un lato il Governo con un decreto legge vara la Festa dell’ Unità Nazionale, dall’ altro di fronte ai ruggiti leghisti e al brontolio del Padronato, in nome del profitto (ormai non siamo più una Repubblica fondata sul lavoro) decide che questa Festività se la devono autofinanziare i lavoratori di questo paese.


Una cosa ormai normale, a chi si chiede il conto? Sempre e soltanto a coloro che vivono anche difficilmente del proprio stipendio o salario.


E allora ecco l’ arguta decisione il 17 Marzo 2011 sarà “ pagato” sottraendo ai lavoratori e alle lavoratrici un giorno delle cosiddette festività soppresse, il 4 di Novembre!!!!!


Quindi praticamente l’ imposizione ad utilizzare un giorno “ nostro” per una Festa che dovrebbe rappresentare un momento importante ed unificante della nostra nazione.


Inoltre cosa accadrà per quei lavoratori che saranno chiamati a prestare servizio in occasione della Festa dell’ Unità Nazionale?


Sarà considerata un festività infrasettimanale con il relativo trattamento economico straordinario festivo, ecc?


Sarà anche a loro sottratto un giorno di festività soppresse?

A queste semplici domande aspettiamo una risposta da parte di chi preposto, sia centralmente che localmente.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni