Firenze. Presidio degli educatori e delle educatrici del servizio scolastico in appalto

In allegato le immagini del presidio

Firenze -

Si è tenuto questo pomeriggio a Palazzo Vecchio il presidio degli educatori e delle educatrici del servizio scolastico in appalto, per rivendicare il diritto ad un equa retribuzione, alla continuità del servizio, contro la sospensione estiva dell’attività e dello stipendio, e per avere certezze rispetto alla scadenza degli appalti.

Una cinquantina di lavoratori ha stazionato davanti al palazzo comunale sede del committente, successivamente i lavoratori sono saliti in consiglio comunale dove i consiglieri De Zordo e Grassi hanno presentato una domanda di attualità sul tema oggetto del presidio.

La risposta dell’Assessore Di Giorgi, è stata ampia e articolata ed ha cercato di dare ai lavoratori alcune risposte.

Prendiamo atto di queste risposte e dell’impegno assunto per una verifica sull’organizzazione e le condizioni del servizio.

Saremo però vigili perché i tempi e gli incontri siano proficui e non un ulteriore dilazione di tempi, e saremo pronti a tornare nuovamente a manifestare per la difesa del nostro salario, della nostra dignità e dei nostri diritti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni