Firenze. Siglato fra Amministrazione Comunale e Organizzazioni Sindacali un primo accordo sulla riorganizzazione del personale ESE della scuola dell'infanzia

Firenze -

L’intesa siglata fra l’Amministrazione Comunale e la RSU –CGIL, RdB-CUB, UIL e CISL, rappresenta un primo momento significativo nel percorso teso  a valorizzare il ruolo degli Esecutori ai Servizi Educativi della scuola dell’infanzia.

 


>    L’accordo prevede in primo luogo l’assunzione di 24 nuovi esecutori di cui 18 full-time e 6 part-time, e si inserisce nell’accordo più ampio della stabilizzazione del personale precario e delle nuove assunzioni già per altro concordate con l’Amministrazione, per la prima volta dopo tanti anni si torna finalmente ad assumere a tempo indeterminato e in numeri notevoli all’interno del Comune di Firenze.

>    Le altri parti salienti dell’accordo riguardano poi la riduzione dell’orario di lavoro a 35 ore settimanali che si attueranno attraverso un accantonamento di un monte ore di 46 ore annuali che potranno essere utilizzate durante i periodi di chiusura delle scuole, vogliamo soffermarci un attimo su questo aspetto che rappresenta per i lavoratori anche un cospicuo seppur indiretto incremento economico.

>    L’accordo prevede inoltre un monte ore di aggiornamento e programmazione pari a 30 ore di cui 6 all’interno dell’orario di lavoro e 24 ore da utilizzare a recupero.

>    Prevede altresì il recupero in gestione diretta della distribuzione del servizio di mensa e l’estensione dell’appalto delle pulizie a 20 plessi scolastici.

>    L’accordo entrerà in vigore con l’anno scolastico 2007/2008.


Noi crediamo che l’accordo rappresenti un momento importante per i lavoratori dei servizi della scuola dell’infanzia, anche se restano alcuni problemi sull’uniformità dei compiti e delle mansioni nelle varie scuole.

 

L’accordo sarà comunque oggetto di confronto e verifica con i lavoratori nell’ASSEMBLEA UNITARIA che si terrà nei prossimi giorni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni