Firenze. Una bellissima giornata….una grande opportunità di riscatto per i lavoratori…..non sprechiamola!

Firenze -

Si è tenuta questa mattina al Sachall un’affollatissima assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori del Comune di Firenze.

Oltre 2500 presenze, come non se ne vedevano da tempo, ed una grande volontà di riscatto e di mobilitazione contro un Amministrazione che quotidianamente calpesta i diritti e la dignità dei propri dipendenti, vuol rimettere in discussione gli accordi sindacali firmati negli anni, considera i lavoratori stessi e la loro rappresentanza sindacale come un inutile ingombro alla propria politica tutta basata sull’immagine.



Insomma un momento estremamente importante che vede, almeno in questa fase, tutte le Organizzazioni Sindacali schierate unitariamente a difesa delle conquiste salariali e normative realizzate negli anni.



Lunedì 8 Febbraio si terrà il nuovo tentativo di raffreddamento presso la Prefettura, sarà in quella sede che misureremo le reali volontà di tutti i soggetti, sarà in quella sede che dovrà emergere l’autonomia e l’indipendenza di tutti i soggetti sindacali rispetto al quadro politico.



Per quanto ci riguarda saremo inflessibili rispetto alle volontà emerse in Assemblea e non ci accontenteremo di futili promesse.

Siamo stanchi di sentirci ripetere che  il bilancio è magro, quando invece si spendono così tanti soldi per assumere portaborse e dare consulenze, mentre si trascurano i servizi non prevedendo per l’anno in corso assunzioni, e ipotecando di fatto l’ulteriore esternalizzazione di servizi alla persona.

 

 

.


MOZIONE DELL’ASSEMBLEA GENERALE DIPENDENTI DEL COMUNE DI FIRENZE del 4.02.2010



L’assemblea generale dei lavoratori del Comune di Firenze, riunita al Sachall il 4 Febbraio 2010 respinge con fermezza l’attacco alla contrattazione decentrata portato dall’Amministrazione Comunale nei confronti:


-    delle relazioni sindacali


-    dell’applicazione del contratto decentrato integrativo che ad oggi non ha avuto le necessarie garanzie sui tempi e sui modi di pagamento degli istituti economici (indennità, progressioni economiche, premio incentivante)


-    del piano assunzioni dall’esterno e la valorizzazione delle professionalità presenti nell’ente


-    dell’organizzazione dei servizi gestita in maniera verticistica e senza confronto con la R.S.U. (esempio emblematico quello del part-time)



Per questo conferma lo stato di agitazione proclamato dalla R.S.U., dandole in tal senso mandato per sostenere lo stesso con le opportune forme di lotta.



Si invitano tutti i lavoratori del Comune ad essere presenti alla manifestazione che la RSU organizzerà per l’apertura della tramvia Domenica 14 Febbraio 2010 nella mattinata.


APPROVATO ALL’UNANIMITA’


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni