Firenze…C'era una volta…

In allegato il volantino

Firenze -

Continua ormai imperterrito il percorso della nostra Amministrazione Comunale, un percorso fatto come ormai tutti sanno di assunzioni a chiamata e di Posizioni Organizzative a go go.

 



Oggi vi raccontiamo altre due nuove storie:



1) Con DD del 29.11. 2010 si procede all’assunzione di una unità a tempo indeterminato nel profilo di Istruttore direttivo Amministrativo, e fin qui niente di anormale, un assunzione come le altre. Ma la storia è un tantino un po’ diversa. Si da infatti il caso che la persona assunta a tempo indeterminato sia attualmente già alle dipendenze del Comune di Firenze con un contratto a tempo determinato con un incarico conferitole ai sensi dell’art. 90 del D.Lgs. n. 267/2000 come collaboratore dell’Ufficio del Sindaco fino alla scadenza del mandato amministrativo. Che la procedura di assunzione avviene attraverso una graduatoria di concorso della Provincia di Firenze, per la quale il Comune di Firenze ha stipulato in data 26/10/2010 con la Provincia una convenzione per l’utilizzazione della graduatoria. E fin qui non c’è che gioire, siamo sempre soddisfatti quando un lavoratore precario diventa un lavoratore stabile, abbiamo lottato e lottiamo da anni perché venga superata l’annosa questione delle migliaia di lavoratori precari che operano nella Pubblica Amministrazione e non solo, e speriamo vivamente che il Nostro Sindaco operi in questa direzione. Ma poi girellando sulla rete scopriamo casualmente, che la persona assunta con questa procedura, riveste anche un incarico politico amministrativo del PD in un Comune limitrofo a Firenze……. e allora come diceva un “pericoloso estremista” del secolo scorso “a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca!”…




2) Con tre DD del 30/11/2010 L’Amministrazione Comunale procede al conferimento di ulteriori 3 Posizioni Organizzative che si aggiungono al numero fantasmagorico (224) già presente nell’ente e che avranno un ulteriore ricaduta sulla massa del fondo per il salario accessorio di tutti noi dipendenti, spremendolo ulteriormente. E ancora una domanda poniamo al nostro Sindaco, ma nel programma elettorale non era prevista la radicale riduzione del 50% del numero delle Posizioni Organizzative??? Invece ci troviamo oggi con un numero superiore a quello del passato...

 

 

A fronte di quanto sopra, non è possibile non parlare anche se sommariamente di quanto sta succedendo in sede di trattativa decentrata che per altro proseguirà domani (venerdi 3). La discussione infatti è tutta incentrata sull’apparente volontà dell’Amministrazione Comunale di modificare/tagliare una serie di istituti contrattuali legati al salario accessorio (indennità) per una presunta incoerenza con le norme previste dal CCNL. Quindi da un lato si riesumano ad ogni occorrenza le bombe a orologeria degli Ispettori Ministeriali e della Corte dei Conti, quando si vuol tagliare le retribuzione della stragrande maggioranza dei lavoratori, mentre per il resto la Corte dei Conti o quant’altro sembra non esistere.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni