Genova. LA NOTTE DIVENTA BIANCA… E I DIPENDENTI COMUNALI RESTANO AL VERDE!

In allegato il volantino impaginato

Genova -

Con grande soddisfazione, “a scià Marta” sindaco di Genova si vanta in questi giorni – sulle pagine della Stampa cittadina - di aver coperto le spese per la Notte Bianca con i soldi versati dai “soliti sponsor”.

I giornali scrivono di un milione di euro messo a disposizione da ditte private per questa manifestazione.  

Tenuto conto che le iniziative culturali e sportive del Comune sono tutte sponsorizzate, l’Amministrazione Comunale incassa diversi milioni di euro ogni anno.

Mini Marta ci racconta che la sfarzosa festa della Notte Bianca è stata a costo zero. Ma le centinaia di lavoratori che hanno lavorato per permettere l’iniziativa (i dipendenti comunali, gli operatori ecologici, le forze di polizia…….) chi li paga?

Lo sa questa Amministrazione che una legge dello Stato (449/1997 art. 43) la obbliga a versare il 50% di tutte le sponsorizzazioni negli avanzi di gestione del Bilancio?

Lo sa che, da diversi anni, avrebbe dovuto dotarsi di un regolamento per l’utilizzo di tali economie?

Lo sa “Mini Marta” che una cospicua parte degli avanzi di gestione dovrebbe andare nel Fondo per la produttività dei lavoratori? (art.15, comma 1, lettera d) del CCNL dell’ 01-04-99 e art.4 comma 4 del CCNL del 5-10-2001).

 

NULLA È STATO DETTO O FATTO PER I 7000 DIPENDENTI COMUNALI

 

NEMMENO L’ASSESSORE AL PERSONALE!

 

I CARICHI DI LAVORO AUMENTANO E I PRECARI RIMANGONO TALI!



Considerato che negli anni passati i lavoratori non hanno visto neanche un euro dalle sponsorizzazioni, RdB/CUB ritiene che la cifra proveniente dalle varie manifestazioni, destinata ad aumentare il fondo per la produttività, sia molto alta.

 

NON È UN REGALO. E’  PREVISTO DALLA LEGGE

 


Per questo motivo RdB/CUB rivendica la piena applicazione della legge affinché il fondo per la produttività del 2007 sia aumentato con una parte della somma proveniente dalle sponsorizzazioni di quest’anno.

COSI’ – MAGARI – UNA NOTTE BIANCA….

CI ESCE ANCHE PER I LAVORATORI!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni