Genova. LAVORATRICI 0/6, PRECARIE E GENITORI, FACCIA A FACCIA CON VEARDO

In allegato il volantino

Genova -

Il 27 settembre le lavoratrici dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali, le precarie e i genitori riuniti in presidio sotto Palazzo Tursi hanno ottenuto un incontro con l’assessore Veardo.


L’assessore, continuando a nascondersi dietro le disposizioni dell’ultima Manovra governativa, ha escluso ancora una volta la possibilità di nuove assunzioni ed ha confermato l’esternalizzazione del servizio di sostegno ai bambini disabili.



È dunque evidente che la Giunta non intende assumersi la responsabilità di violare il Patto di Stabilità  perché piuttosto che mettere davvero in gioco la propria carica e i propri stipendi, preferisce scaricare ogni rischio sulle spalle dei più deboli, peggiorare le condizioni di chi lavora e abbassare la qualità del servizio.



Poiché nell’incontro del 27 l’impossibilità di ogni confronto e discussione con la Civica Amministrazione è apparsa definitivamente chiara a tutti, è stato proclamato lo

STATO DI AGITAZIONE

PER IL PERSONALE DEI NIDI E DELLE SCUOLE D’INFANZIA
(entro la settimana seguirà comunicazione sui dettagli dello stato di agitazione
)



·    per assicurare la copertura sindacale per tutti i lavoratori 0/6


·    per tentare la procedura conciliativa attraverso la convocazione delle parti in controversia davanti al prefetto


·    per   proclamare   lo  sciopero   della  categoria   nel  caso  in   cui  la conciliazione non fosse possibile

RICORDIAMO ALLE LAVORATRICI L’IMPORTANZA DI PORTARE IL PROPRIO CONTRIBUTO ALLE ASSEMBLEE  INDETTE DAL 28/9 AL 6/10 PER DECIDERE UN PIANO  D’AZIONE UNITARIO E A TUTTI DI  PARTECIPARE NUMEROSI
 

AL PRESIDIO PRESSO IL SALONE NAUTICO
SABATO 1°OTTOBRE A PARTIRE DALLE ORE 10.00

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni