Guidonia Montecelio. Auguri per un 2013 migliore: garantito!

In allegato il volantino

Guidonia Montecelio -

Alle lavoratrici e ai lavoratori del Comune di Guidonia MontecelioLo abbiamo già scritto e dimostrato in altre occasioni: l'USB è un sindacato indipendente e conflittuale. Qui a Guidonia abbiamo aggiunto un ulteriore tassello a questa frase: non necessariamente conflittuale se si trova un accordo che conviene ai lavoratori.Grazie all'appoggio e alla fiducia dei lavoratori che si riconoscono nelle azioni della nostra sigla sindacale , il 2012 ha visto il sindacato di base USB a Guidonia crescere divenendo una consistente forza contrattuale che ha permesso di percorrere molti obiettivi e di raggiungerne alcuni. Ma non ci basta più.Le elezioni RSU di maggio 2012 ha portato da 3 a 4 i componenti dell'USB e sono state avviate diverse battaglie e contrattazioni tutt'ora in corso: orario di lavoro e flessibilità, aumento fondo incentivante, piano razionalizzazione, sponsorizzazioni, assunzioni operai, recupero soldi in busta paga e altro ancora.Dall'altra parte abbiamo una amministrazione comunale che - ormai è un dato di fatto - “ce l'ha con i lavoratori comunali” in generale ed in special modo con coloro che non sono “simpatici ed amici “ e non allineati al volere del Sindaco o di chi per lui. Di conseguenza nel 2012 le commissioni trattanti non hanno portato molto ai lavoratori per le relazioni sindacali quasi nulle.Lo dimostra il fatto che solo con una forte spinta di tutti i lavoratori in assemblea , della l'USB e di tutta la RSU siamo riusciti alla fine dell'anno 2012 ad ottenere un reintegrazione dei soldi nel fondo per le categorie B e C ed in parte D in una contrattazione sugli emolumenti incentivanti.Ne sono una riprova anche le ritorsioni o presunte tali che stanno avvenendo ormai da mesi nei confronti di chi partecipa alla contrattazione nell'interesse dei lavoratori. e nei confronti di quei lavoratori che hanno solo l'idea di proporre servizi migliori a costi ridotti.Ma non è tutto: a fronte della crisi finanziaria sempre più forte nel 2012 questa amministrazione ha continuato ad assumere a chiamata diretta del Sindaco ed a pagare profumatamente dirigenti pensionati o vicini alla pensione che proprio non servono e che oltretutto fanno un uso un po' leggero dei soldi pubblici (vedasi appalti di servizi urbanistici formazione alla Bocconi etc etc) e che creano danno ai lavoratori di ruolo dell'Ente appunto per il loro stato di dirigenti provvisori. Continuano anche nel 2012 le assunzioni di chi è vicino all'amministrazione nonostante le ripetute segnalazioni ai media e alla stessa amministrazione: dove non si può assumere come si vorrebbe , in barba allo “spending review“, si ricorre sempre di piu' a consulenze esterne anche se le norme pongono dei limiti di spesa.Perdurano anche nel 2012 i trasferimenti e gli spostamenti di personale “non allineato” vengono tolti i servizi ai dipendenti pubblici smantellando gli uffici per poi donare gli appalti all'esterno con costi maggiori e minori funzionalità, anche inventando “5 ristrutturazioni l'anno 5” per favorire passaggi e trasferimenti oppure per “punire” qualcuno togliendogli uffici e competenze.Mandano a studiare i pensionati alla Bocconi con spese da capogiro mentre tengono nell'ignoranza legislativa e operativa oltre 300 lavoratori a danno dell'efficienza dei servizi per il cittadino, peraltro anche in questo caso sforando i limiti di bilancio.Ci sarebbe da scrivere molto e lo faremo nel corso dell'anno.Su alcuni di questi punti sono state avviate nel 2011 nel 2012 le opportune segnalazioni (Corte dei Conti ed altre autorità preposte) da parte dell'USB, ed altri atti sono in corso di elaborazione nel 2013 , ciò a tutela di tutti i lavoratori e dei servizi per il cittadino.Le cose concrete che siamo riusciti ad ottenere nel 2012?Come dicevamo, molte cose sono in stallo da tempo e poche cose sono giunte e a conclusione ma sono importanti: quelle di non far tagliare i soldi ai lavoratori come il rimpinguamento del fondo sulla produttività collettiva e il mantenimento delle indennità alle categorie B e C che qualcuno voleva togliere , ma anche di porre davanti ad una amministrazione “non udente” una barriera a difesa del lavoratore di base, impiegato o operaio.Cosa vorremmo ottenere?Molto, ma dipende da noi. Poco o nulla se non creiamo conflittualità per la difesa dei diritti acquisiti.Questo sarà il succo delle nostre azioni nel 2013: una serie di lotte e battaglie da fare insieme non solo per ottenere qualcosa in più, ma sopratutto per difendere quel poco che abbiamo conquistato con le lotte e i diritti, nella consapevolezza che la crisi attuale è la conseguenza di una dirigenza politica inefficiente e spendacciona.E' un nostro intento e volontà che il lavoratore si faccia coraggio e reagisca, faccia gruppo, si difenda insieme agli altri : da soli non si va da nessuna parte.Noi ci siamo e ci saremo nel 2013, continueremo a fare fronte ad ogni taglio di reddito , regalia o spreco di denaro pubblico, combattendo ogni vessazione, discriminazione o repressione, ogni servizio pubblico che non funzioni, ogni esternalizzazione o privatizzazione, ogni clientelismo che questa amministrazione Rubeis continuerà a mettere in pratica.Ed abbiamo un sogno o un desiderio: che con noi ci siano non solo i nostri iscritti a cui assicuriamo una tutela senza condizioni, ma anche tutti gli altri lavoratori che sono consapevoli dell'incertezza della futura situazione.Nella situazione attuale solo attraverso metodi conflittuali potremo difendere i nostri diritti e i diritti dei cittadini che chiedono migliori servizi, da una amministrazione che rappresenta un peso economico e un danno e che invece usa i lavoratori pubblici come scudo.

Noi abbiamo forza e capacità. Insieme a Voi lo dimostreremo.

Buon 2013 di battaglie a tutti

2 gennaio 2013

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni