Guidonia Montecelio come il Parlamento. La questione immorale: si entra e si fa carriera se parente o con condanne penali

In allegato il volantino e un articolo di stampa locale

Guidonia Montecelio -

Di questi tempi, la questione morale è ormai divenuta una questione immorale.



Sui concorsi pubblici nessuno indaga e nessuno risponde alle richieste formulate da più voci. Anzi, il sindaco si offende e fa finta di azzerare la giunta, dal momento che è tornato tutto come prima.



Egli dice che non è vero niente, non esiste questione morale nella sua amministrazione: vogliamo aiutarlo e gli diamo degli spunti di riflessione attenendoci solo sulle questioni del personale di questi ultimi giorni.



Constatiamo come a Guidonia l'assunzione di parenti o amici di politici e di funzionari sia divenuta uno standard ormai accettato e non fa piu' scandalo, anzi sembra essere un titolo per poter accedere ai benefici nella P.A , e questo è immorale.



Ma non basta: ecco che oltre le assunzioni, qualcuno viene promosso con un premio di 10.000 euro annui e, guarda caso, tra questi ci sono coloro che hanno un figlio (lavori pubblici) o un marito (demanio) in consiglio comunale e coloro che hanno avuto problemi con la giustizia (vigili urbani). Unico requisito che li accomuna: essere vicini a questa amministrazione. E anche questo è immorale.

Ma non finisce qui. I dipendenti antipatici oppure senza copertura politica vengono cambiati e sostituiti con ipotesi di funzionamento molto dubbie (ambiente). Ed ancora: posti e settori creati ad hoc (rup, consulenze e altre collaborazioni), uffici spostati per non farli funzionare (ced).



E poi vuoi mettere la dubbia semi-rotazione dirigenziale scaturita da 9 ristrutturazioni 9 fatte in meno di un anno da questa amministrazione, dove si mormora su incompatibilità tra dirigenti e assessori come una delle cause della rotazione? Forse ancora il sindaco non ha le idee chiare su come dovrebbe funzionare l'apparato pubblico oppure qualcuno vuole non farlo funzionare per altri fini?



A breve ci toglieremo questi dubbi e ci saremo a denunciare cosa sta succedendo, statene certi. Siamo anche disponibili a confermare in futuro con nomi e cognomi ciò che sosteniamo anche e sopratutto ai consiglieri comunali 'puliti' che si stanno opponendo a questa dilagante immoralità che investe la gestione del personale.

Invitiamo tutti i cittadini a richiedere a questa amministrazione come mai i propri figli e i propri parenti siano disoccupati mentre i posti al comune sembrano riservati per discendenza ai parenti di amici, politici e funzionari.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni