Guidonia Montecelio. Si continua ad assumere "ad personam" e si negano gli atti pubblici

Guidonia Montecelio -

Con una nota inviata al sindaco del Comune di Guidonia Montecelio. il sindacato RDB-CUB dell'Hinterland Romano avvia un "primo atto formale" nella battaglia contro il clientelismo occupazionale nella pubblica amministrazione e diffida il sindaco stesso a proseguire nella attribuzione di incarichi ad personam senza un concreto atto di instaurazione di un rapporto di lavoro.

 


La Rdb-Cub, a fronte di scelte unilaterali e arbitrarie, quali la metà della dirigenza del Comune direttamente "a chiamata del sindaco", l'assegnazione di servizi come quello bibliotecario ad associazioni appositamente costituitesi, il ricorso al lavoro grigio dello sportello ad personam del Sindaco, il ricorso a lavoro interinale ed a forme di precariato sia all'interno dell'Ente che all'esterno dello stesso,con questo "primo atto" vuole esprimere il proprio dissenso alle soluzioni di comodo tendenti a instaurare rapporti di clientelismo e di sudditanza in una pubblica amministrazione.

 


La Rdb-Cub esprime il proprio dissenso anche alle sottili strategie attuate da questa Amministrazione Comunale per disincentivare il personale interno e non far funzionare gli uffici e i servizi , forme tendenti a disabilitare agli occhi della cittadinanza il servizio pubblico per giustificare il ricorso a quelle basse soluzioni di presunto favoritismo ed esternalizzazioni degli stessi servizi dismessi con notevoli aumenti di costo o con sfruttamento del lavoratore nonchè con qualità dei servizi alquanto dubbie.

 

La Rdb-Cub denuncia lo stato di antidemocraticita' di questa amministrazione comunale che da diversi mesi non produce copie di atti emanati e richiesti da questa O.S. necessari alle proprie attività a tutela di situazioni di lavoro all'interno ed all'esterno dell'ente.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni