Lazio. CONCORSI AL CONSIGLIO REGIONALE - IL SEGRETARIO GENERALE NAZZARENO CECINELLI È AL CAPOLINEA: URGONO LE SUE DIMISSIONI!

In allegato il volantino + altra documentazione

Roma -

IL 17 NOVEMBRE SCORSO IL CONSIGLIO DI STATO HA EMESSO BEN DUE ORDINANZE (N. 5765/2009 E N. 5769/2009) CONTRO LA REGIONE LAZIO ED IL CONSIGLIO REGIONALE, CONDANNANDOLI ANCHE AL PAGAMENTO DELLE SPESE GIUDIZIARIE, RIGUARDO IL CONCORSO A 25 POSTI DI DIRIGENTE, DECRETANDO COSÌ ANCHE LA IRREGOLARITÀ DEGLI ALTRI 10 CONCORSI PER LE CATEGORIE B, C e D!


    LE SUDDETTE ORDINANZE HANNO SOSPESO IL CONCORSO PER 25 DIRIGENTI, SANCENDO L’OBBLIGATORIETÀ DEL PREVENTIVO ESPLETAMENTO DELLE PROCEDURE DI MOBILITÀ TRA I RUOLI DELLA REGIONE LAZIO. TALE PRINCIPIO VALE OVVIAMENTE ANCHE PER TUTTI GLI ALTRI CONCORSI RELATIVI ALLE CATEGORIE B, C e D.    

 


IL SEGRETARIO GENERALE DEL CONSIGLIO REGIONALE CECINELLI SI È COMPORTATO IN MANIERA ASSAI DISCUTIBILE:


        A) HA CONSENTITO LA SCORSA ESTATE LA CORREZIONE DEGLI ELABORATI DELLA PROVA PRESELETTIVA E LA PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DEGLI AMMESSI ALLA SUCCESSIVA PROVA SCRITTA DEL PREDETTO CONCORSO, BENCHE’ IL DECRETO DEL CONSIGLIO DI STATO n. 3661 DEL 16/07/2009 AVESSE DISPOSTO IL PURO E SEMPLICE ESPLETAMENTO DELLA PROVA PRESELETTIVA;


        B) AVREBBE DOVUTO SOSPENDERE ANCHE TUTTI GLI ALTRI CONCORSI SIN DALLA NOTIFICA DELL’ ORDINANZA DEL TAR LAZIO n. 3220 DEL 09/07/2009;


        C) A TUTT’OGGI NON CONSENTE L’ACCESSO AGLI ATTI DEL CONCORSO A 25 POSTI DI DIRIGENTE.

 


SONO STATE CIRCA 92MILA LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE - PAGATE 10 EURO L’UNA - INVIATE PER LA PARTECIPAZIONE A QUESTI CONCORSI, CHE - SIN DALL’INIZIO - HANNO EVIDENZIATO LA TOTALE MANCANZA DI CHIAREZZA E TRASPARENZA!


AL FINE DI LIMITARE DA UN LATO ULTERIORI DANNI ALL’ERARIO, E DALL’ALTRO RIPRISTARE LA LEGALITÀ NEI CONFRONTI DEI 20MILA CANDIDATI CHE HANNO PARTECIPATO ALLE PROVE, CHIEDIAMO L’ ANNULLAMENTO IMMEDIATO DI TUTTE LE PROCEDURE CONCORSUALI (categorie B, C, D e DIRIGENTI)!!!



CHIEDIAMO ALTRESÌ A NAZZARENO CECINELLI UN SUSSULTO DI DIGNITÀ NEI CONFRONTI DI TUTTI I CITTADINI DEL LAZIO CHE SONO STATI ESAUTORATI DAL LORO DIRITTO AL LAVORO IN CONDIZIONI DI PARI OPPORTUNITÀ: DIMISSIONI IMMEDIATE!



CHIEDIAMO INFINE ALLE FORZE POLITICHE E SOCIALI DI PRENDERE ATTO DELL’IMPOSSIBILITÀ PER CECINELLI DI RICOPRIRE ANCORA LE FUNZIONI DI SEGRETARIO GENERALE DEL CONSIGLIO REGIONALE, SOLLECITANDONE LE IRREVOCABILI DIMISSIONI!

ADERISCI AL SINDACATO RdB-CUB PER RISTABILIRE LEGALITÀ E GIUSTIZIA E COMBATTERE IL MALCOSTUME DI CONCEPIRE CONCORSI PUBBLICI CONGEGNATI ESCLUSIVAMENTE PER “TRAMANDARE” DI PADRE IN FIGLIO I POSTI DI LAVORO E DI POTERE!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni