Lazio. LA POLITICA DEL PERSONALE IN REGIONE?: "RUBA AI POVERI… PER DARE AI RICCHI"!

In allegato il comunicato

Roma -

-    PREDISPONE NORME DI DISCUTIBILE LEGITTIMITA’ PER FAVORIRE LE PROGRESSIONI DI CARRIERA DI POCHI PRIVILEGIATI, CON PERCORSI PREFERENZIALI PER LE P.O., LE A.P. E PER L’ACCESSO ALLA DIRIGENZA, CONFEZIONATI SU MISURA PER UN GRUPPO RISERVATO DI DIPENDENTI, A SCAPITO DELLA MAGGIOR PARTE DEI LAVORATORI IL CUI DIRITTO ALLA CARRIERA VIENE FORTEMENTE LIMITATO DA PROVE CONCORSUALI “FARSA”;


-    RIDUCE DRASTICAMENTE IL FONDO DESTINATO AL PAGAMENTO DEGLI STRAORDINARI PREVISTI PER LE CATEGORIE A-B-C;


-    ELIMINA IL RICONOSCIMENTO DELLE INDENNITA’ DI REPERIBILITA’ E DI DISAGIO “VERE”, PER IL PERSONALE DI CATEGORIA A-B-C CHE ASSICURA IL SERVIZIO ALLA CITTADINANZA IN CONDIZIONI VERAMENTE DISAGIATE;


-    INVENTA UNA CATEGORIA D-“0”, CON UN VERGOGNOSO ATTEGGIAMENTO DI “NONNISMO” NEI CONFRONTI DEI LAVORATORI NEO-ASSUNTI;


-    SFRUTTA LA PROFESSIONALITA’ ACQUISITA DAL PERSONALE DI CATEGORIA A-B-C-D PER COPRIRE L’INCOMPETENZA DI ALCUNE P.O. E ALCUNI DIRIGENTI CHE PERCEPISCONO LAUTI COMPENSI NONOSTANTE LA LORO SCARSA PROFESSIONALITA’, SALVO ALLONTANARE QUEI DIRIGENTI CAPACI MA SCOMODI CHE NON OBBEDISCONO ALLE LOGICHE DI ACQUIESCENZA ALLA GESTIONE CLIENTELARE DEL SERVIZIO  LORO AFFIDATO;


-    ATTRIBUISCE INCARICHI DIRIGENZIALI ESTERNI A SCAPITO DELLE PROFESSIONALITA’ INTERNE CHE DA TROPPI ANNI ATTENDONO IL LORO TURNO;


-    ATTRIBUISCE INCARICHI ESTERNI DI CONSULENZA (PIU’ DI 23.000 NEL 2009!), CON EVIDENTI FINALITA’ CLIENTELARI, CHE HANNO GENERATO UN’EMORRAGIA NELLE CASSE REGIONALI DI OLTRE 135 MILIONI DI EURO NELL’ULTIMO ANNO!;

 

CHIEDIAMO CON FORZA ALLA NUOVA GIUNTA
CRITERI DI EQUITA’ E GIUSTIZIA
NELLA GESTIONE DEL PERSONALE
E INVITIAMO TUTTI I LAVORATORI DELLA REGIONE LAZIO
A DARE UN SEGNALE DI RIPRESA DI DIGNITA’
CON LA LORO PRESENZA FATTIVA
ALLA PROSSIMA ASSEMBLEA CHE SI TERRA’ PRESSO LA SALA TIRRENO IL 28/10/2010 DALLE ORE 10.00 ALLE 14.00

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni