Milano. E QUALCUNO DICE CHE TUTTO VA BENE...

In allegato il volantino

Milano -

Venerdì 31 maggio, nell’incontro fissato sulle linee di indirizzo per lo sviluppo organizzativo dell’Ente, l’Amministrazione ha recentemente formalizzato la presenza del Sindaco, Giuliano Pisapia.

LA SUA PARTECIPAZIONE NON È CASUALE NÉ ERA PROGRAMMATA.

Il 17 maggio a Palazzo Marino, dopo un’attesa di oltre 12 ore, i Rappresentanti  delle Organizzazioni Sindacali presenti sono finalmente riusciti ad incontrarlo personalmente ricevendo la sua disponibilità all’incontro.

Riteniamo la presenza del Sindaco un risultato importante per verificare e confrontarsi realmente sulle scelte politiche presenti e future rispetto a tutto il Personale del Comune di Milano e alla vita e alla qualità dei Servizi Pubblici.

INTANTO …..SI ANNUNCIANO I PRIMI DRASTICI TAGLI  PER RAGGIUNGERE
I 197 MILIONI DI RISPARMI TRA I VARI ASSESSORATI  ( la Repubblica” 22 maggio 2013 )

Spettacolo: 4,3 milioni, oltre il 20% in meno. Cultura: da 27 a 23 milioni,  14% in meno. Settore Welfare: 30 milioni, in particolare per gli anziani, sostegno al reddito, comunità per minori, assistenza domiciliare . I Lavori Pubblici contribuiscono alla spending review  con 9 milioni. Settore Scuola 6,7 milioni .

Questi solo alcuni esempi con cui il “buco di bilancio” è sceso da 437 milioni ai 240 di oggi.

Ormai certa la manovra sull’IRPEF e con ogni probabilità sull’IMU.

Interrotte le Relazioni Sindacali, da tempo stiamo sostenendo caparbie iniziative e mobilitazioni per i ripetuti e intollerabili atti unilaterali compiuti dall’Amministrazione, l’ultimo dei quali è stata l’ennesima riorganizzazione con l’attribuzione di altre e numerose Posizioni Organizzative, in totale assenza di contrattazione sul fondo economico di tutti i Lavoratori.

Chiediamo al Sindaco risposte concrete e precisi segnali di cambiamento  partendo dal ritiro immediato degli atti non condivisi.

 

Riporteremo al Primo Cittadino i temi principali votati nell’ Assemblea Generale del 10 maggio:

·    incremento del salario per tutti i Lavoratori con progressioni orizzontali, produttività ed indennità, contrariamente agli atti unilaterali di attribuzione di centinaia di P.O. L’impegno dell’Amministrazione per favorire il rinnovo del CCNL e la retribuzione delle P.O. fuori dal fondo

·    la netta diminuzione degli stipendi dei Dirigenti;

·    la stabilizzazione dei Lavoratori Precari, le necessarie assunzioni e deroghe per tutti i Settori del Comune;

·    lo sviluppo e il potenziamento dei Servizi Pubblici e la reinternalizzazione dei Servizi privatizzati ed esternalizzati;

·    per tutti i Lavoratori Dipendenti delle Cooperative, pari trattamento normativo e salariale del Personale comunale;

·    la creazione della “Città Metropolitana”, così come l’evento EXPO, a prescindere dal giudizio di merito, devono essere l’occasione per esigere apporti economici per i Servizi, il Personale e la valorizzazione del lavoro pubblico.

All’incontro del 31 maggio ci saranno tutte le OOSS; invitata anche la CGIL che si è ben guardata dal partecipare alle mobilitazioni denigrandole pesantemente e difendendo l’Amministrazione.    Strane storie ….di intese e ruoli condivisi, democrazia violata, diritti negati!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni