Milano. Sindacati occupano palazzo Marino finchè Pisapia non li incontra

I 2 comunicati del 17 maggio

Milano -

AD OLTRANZA A PALAZZO MARINO. VOGLIAMO INCONTRARE IL SINDACO!

Oggi, 17 maggio  ’13,  i Rappresentanti di USB  e di altre sigle sindacali,  si sono recati a Palazzo Marino dal mattino per chiedere l’incontro  al Sindaco  che recentemente aveva scritto che ci avrebbe ricevuto.


Non avendo indicato una data siamo personalmente venuti a richiederla.



Dal mattino siamo tutt’ora in attesa. Ci ha raggiunto l’Assessore Bisconti con il Direttore Generale e Dirigenti del Comune senza alcuna novità rispetto alle rivendicazioni ribadite dall’assemblea generale delle Lavoratrici e Lavoratori del Comune di Milano convocata lo scorso 10 maggio ’13.



Chiediamo di incontrare il Sindaco perché siamo fortemente preoccupati delle condizioni lavorative e salariali dei Dipendenti del Comune di Milano e del mantenimento e del futuro dei Servizi Pubblici, necessari per rispondere ai crescenti bisogni ed emergenze della Città.



I preannunciati “buchi di bilancio”, anche in considerazione della generale e prossima riorganizzazione dell’Ente, con ogni probabilità  comporteranno tagli di risorse, di Servizi e posti di lavoro.


Vogliamo con il Sindaco un confronto sulle reali scelte politiche dell’Amministrazione.

L’assemblea generale del 10 maggio ’13 ha inoltre rivendicato:

§     l’incremento del salario per tutti i Lavoratori con progressioni orizzontali, produttività ed indennità, contrariamente agli atti unilaterali di attribuzione di centinaia di P.O.

§    la netta diminuzione degli stipendi dei Dirigenti;

§    la stabilizzazione dei Lavoratori Precari e necessarie assunzioni e deroghe per tutti i Settori del Comune;

§    lo sviluppo e il potenziamento dei Servizi Pubblici e la reinternalizzazione dei Servizi privatizzati ed esternalizzati;

§    per tutti i lavoratori Dipendenti nelle Cooperative,  pari trattamento normativo e salariale del Personale comunale;

§    la creazione della “Città Metropolitana”, così come l’evento EXPO, a prescindere dal giudizio di merito, devono essere l’occasione per esigere apporti economici per i Servizi, il Personale e la valorizzazione del lavoro Pubblico.

Continueremo con un’ assidua mobilitazione fino ad ottenere dall’Amministrazione una decisa e radicale svolta sulla politica del Personale e dei Servizi Pubblici quali “bene comune”.

Rimarremo ad oltranza a Palazzo Marino in attesa di risposte positive.


IL SINDACO PISAPIA INCONTRA. USB ED ALTRE SIGLE SINDACALI DOPO LUNGA ATTESA



I Rappresentanti di USB ed altre sigle sindacali, in attesa dalle 10 di mattina di avere un incontro con il Sindaco, dopo una lunga giornata d’attesa a Palazzo Marino, hanno in tarda serata incontrato il Sindaco Giuliano Pisapia.


Al Sindaco abbiamo espresso la nostra preoccupazione sui preannunciati tagli al Bilancio, che potranno portare perdite di posti di lavoro e Servizi e chiesto una reale ripresa di un corretto confronto sindacale.


Il Sindaco ha affermato che sarà presente all’incontro del 31 maggio 2013 e si confronterà con tutte le OO.SS. ascoltando con attenzione tutte le proposte e richieste.


Ovviamente sarà quella la nostra verifica sulle reali intenzioni dell’Amministrazione a dare segnali di discontinuità, un incontro che deve partire dal confronto sul modello organizzativo che è già in attuazione.

USB con le necessarie premesse sullo stato attuale della riorganizzazione chiede di affrontare da subito anche quella di novembre, con il compito di evitare possibili conseguenze negative sui Lavoratori e Servizi Pubblici.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni