Napoli - Lettera aperta a De Magistris

Napoli -

Lettera aperta al Sindaco di Napoli

Egregio sindaco,

ad oggi, l’amministrazione comunale ancora non ha fornito risposte certe circa l’entità del fondo che finanzierà il salario accessorio per l’anno 2016.

Si sa, di certo, che all’appello mancano circa 7 milioni di euro. Da ciò si evince che, se l’amministrazione comunale non provvederà ad integrare immediatamente il fondo (che, bisogna sottolinearlo, è uno dei più bassi fra le amministrazioni comunali delle grandi città) a breve non si avranno più soldi per pagare anche il modestissimo salario accessorio ai lavoratori e destinato a offrire servizi migliori ai cittadini. Ad esempio mancano le risorse per la turnazione, per la produttività o per alcune specifiche indennità, ma sono state ripristinate le Posizioni Organizzative che assorbono buona parte del fondo. Così come diminuiscono le risorse per lo straordinario che, in assenza di assunzioni, sopperisce ormai alla gestione ordinaria!

USB chiede a Lei sig. Sindaco, rappresentante della cittadinanza napoletana e datore di lavoro di circa 9000 dipendenti comunali, di riavviare subito un tavolo di trattative in modo da poter trovare, insieme alle Rappresentanze Sindacali una soluzione al fine di incrementare il fondo e ricucire anche lo strappo generato dal sottrarsi sistematicamente e, nonostante le continue richieste e sollecitazioni, a incontri e confronti.

USB è dell’avviso che le difficoltà, che pure esistono, possono essere affrontate ascoltando le proposte di parte sindacale, ripristinando un dialogo che certo non potrà trovare soluzione nelle aule di tribunale, ma redistribuendo risorse tra le varie categorie e profili professionali a partire da quelle in maggiore sofferenza.

Le chiediamo inoltre di esplorare soluzioni innovative per incrementare il fondo (che già risultava esiguo lo scorso anno), sospendendo il pagamento delle P.O. per la loro sperequazione con altre categorie di dipendenti.

Al tempo stesso crediamo necessario che l’Amministrazione Comunale debba annullare i tagli drastici operati nei confronti dei dipendenti Comunali e mettere invece mano ai costosi contratti per la dirigenza tanto più se esterna all’ente.

Su questo gentile Sindaco le chiediamo un imminente confronto con la USB e ci auguriamo che voglia recepire queste nostre indicazioni nel suo programma di governo.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni