Napoli. Manna per i Dirigenti, per gli altri né trattativa né soldi

In allegato il volantino

Napoli -

Nella giornata odierna si è tenuta la Delegazione Trattante della Dirigenza con una scelta temporale che suona come uno schiaffo ai 10mila lavoratori del Comune di Napoli.

Nel mentre si nega ai sindacati ed alle RSU una riunione di Delegazione Trattante per discutere dei gravissimi problemi organizzativi e salariali che attanagliano la vita dei lavoratori e delle proprie famiglie, il “Prefetto” Direttore Generale profumatamente pagato (228mila euro annui) oramai unico vero Assessore al Personale dell’Ente, decide di sottoscrivere l’accordo sulla Dirigenza per milioni di euro con gli stessi sindacati che hanno avvallato e sostenuto le scelte del Governo Berlusconi.

Si susseguono provvedimenti unilaterali che mutano l’organizzazione del lavoro e spesso mortificano i lavoratori in una totale assenza di dialogo e di confronto.
Altro che democrazia partecipata.

Un atteggiamento tipicamente da Governo di destra fatto d’intolleranza verso i problemi dei più deboli e verso le organizzazioni sindacali che chiedono di discutere del salario, della riorganizzazione e di corrette relazioni sindacali.

Queste OO.SS. si mobilitano a difendere i diritti dei lavoratori del comparto oggi in grande difficoltà economica e continuamente additati quali nulla facenti e fannulloni.

Queste OO.SS. rimarranno sempre a fianco dei più deboli contro l’Amministrazione che sembra figlia delle politiche Berlusconiane e Brunettiane.

In tutto questo ci chiediamo l’Assessore al Personale cosa fa?
Forse lo chiederemo a “Chi l’ha visto”.

Napoli, 23 aprile 2012

 DICCAP                               USB                     SILA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni