Pomezia. SI VA ALLO SCIOPERO IL 27 aprile, LA CISL SI DEFILA

In allegato il volantino RSU e la dichiarazione di sciopero

Pomezia -

Nessun segnale dalla parte pubblica e allora la RSU decide di andare alo sciopero e manda la comunicazione in Prefettura.


All'ultimo momento di defila la CISL, assumendo un atteggiamento filo-patronale incomprensibile.


Sulla stampa si parla apertamente di dissesto finanziario del Comune, i revisori dei conti non hanno dato il parere sul bilancio 2010 affrmando che le entrate
sono ipotesi e non realtà, insomma tira una brutta aria e che un sindacato si tiri indietro sule questioni scottanti dei lavoratori lascia molto pensare.

Questi i numeri della RSU comunale: RdB:   4 eletti, UIL:    3 eletti, CGIL:  2 eletti, CSA:  1 eletto, CISL:  2 eletti. Firmano tutti tranne la CISL.


Il 27 aprile sciopero articolato e assemblea in piazza con conferenza stampa.
Gli eletti RSU della lista RdB

 

 

.


RSU - COMUNE DI POMEZIA
DICHIARATO DI NUOVO LO SCIOPERO!



DOPO IL FALLIMENTO DELLA RIUNIONE DI COMMISSIONE TRATTANTE DEL 13 APRILE 2010 IN CUI LA PARTE PUBBLICA HA DOVUTO AMMETTERE DI NON AVER FATTO QUANTO STABILITO NELL’ACCORDO DEL 01 MARZO LA RSU HA DI NUOVO DICHIARATO LO  SCIOPERO, CHE SI SVOLGERA’ IL 27 APRILE PROSSIMO CON IL SEGUENTE PROGRAMMA:

Per il giorno martedì 27 Aprile 2010:

- sciopero delle scuole materne nella prima ora di ogni turno di lavoro
- sciopero della Polizia Municipale nelle prime 2 ore di ogni turno di lavoro
- sciopero del personale cimiteriale nelle prime 2 ore di ogni turno di lavoro
- sciopero del personale tecnico e amministrativo nelle prime 2 ore di lavoro
- assemblea di tutto il personale dalle ore 9,30 alle ore 11,30 in piazza Indipendenza



CON GRANDE RAMMARICO DELLA RSU, I MEMBRI DELLA CISL E IL TERRITORIALE BONOMO SI SONO RIFIUTATI DI FIRMARE LA DICHIARAZIONE DI SCIOPERO !!


TUTTI I DIPENDENTI SONO CHIAMATI A DARE IL LORO CONTRIBUTO, PARTECIPANDO IN MASSA ALLO SCIOPERO, PER L’APPLICAZIONE DEL CONTRATTO INTEGRATIVO E DELL’ACCORDO SOTTOSCRITTO IL 01 MARZO ANCHE DAL SINDACO E NON APPLICATO.



QUESTE LE RICHIESTE FATTE NELLA COMUNICAZIONE DELLO SCIOPERO:

- ripristino delle corrette relazioni sindacali e rispetto delle procedure di contrattazione e concertazione preventiva previste dal Contratto Nazionale di Lavoro;

- applicazione del Contratto Integrativo di lavoro e riapertura della contrattazione per il contratto 2009/2010  su basi realmente paritarie;

- revisione delle spese illegittimamente ed unilateralmente effettuate sul Fondo per la produttività del personale nell'anno 2009 e recupero integrale delle somme spese senza contrattazione;

- copertura finanziaria per gli anni 2009 e 2010 degli istituti previsti dal Contratto Integrativo in rispetto degli accordi sottoscritti e vigenti;

- riapertura della concertazione e contrattazione relativa alle Posizioni Organizzative stabilite in via unilaterale dall' Amministrazione;

- pieno rispetto nei contenuti e nella tempistica dell’accordo sottoscritto il 01 marzo 2010 da parte del Sindaco e dei Dirigenti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni