Pomezia. Vinta una battaglia per il rispetto della legge e delle professionalità interne

In allegato la nota della RSU e l'articolo apparso sul quotidiano "Cinque giorni"

Pomezia -

La RSU del Comune di Pomezia ha ottenuto la revoca di un bando di gara per l'affidamento all'esterno dell'"Incarico professionale finalizzato all'analisi tecnico-amministrativa di procedimenti inerenti occupazioni abusive di pubblico demanio marittimo".


In breve, l'Amministrazione comunale ha pubblicato il bando (10.000 euro di compenso previsto) senza aver prima verificato la disponibilità dei tecnici interni.


12 tecnici comunali hanno inviato una nota all'Amministrazione dichiarandosi disponibili a svolgere l'incarico.


In un momento in cui il Comune è praticamente senza soldi in cassa è sembrato un inutile spreco.


La RSU (in cui RdB è il sindacato maggioritario) ha quindi chiesto la revoca del bando e l'apertura di un tavolo di trattativa per definire un progetto interno
per l'esecuzione del servizio, a costi nettamente inferiori.


Il dirigente del Settore Tutela Ambiente e Demanio ha revocato il bando con proprio atto. Deve essersi reso conto dell'errore commesso.


Ora la RSU si aspetta la convocazione per defnire un accordo in merito.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni