Provincia di Bari. Il Presidente Schittulli riceve una delegazione di lavoratori impegnati nel servizio di pulizia degli istituti scolastici: a rischio, da giugno, 500 posti di lavoro

Riportiamo il Comunicato stampa della Provincia di Bari

Bari -

Il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, ha ricevuto questa mattina una delegazione di lavoratori (ex Lsu) impegnati nel servizio di pulizia degli istituti scolastici della provincia di Bari per conto di quattro consorzi nazionali (CNS, CICLAT, MILES, MANITAL).


I lavoratori, accompagnati dall’Unione Sindacale di Base (USB), sono in stato di agitazione in merito dall’ipotesi, annunciata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, di interrompere, a partire da giugno 2011, gli appalti alle ditte di pulizia in tutta Italia.


Secondo i dati della USB, solo in provincia di Bari rischierebbero il posto di lavoro 500 dipendenti, quasi 2.000 in Puglia e 13.500 in tutta Italia.

“Oltre alla mia personale solidarietà nei confronti di questi lavoratori – ha affermato il Presidente Schittulli – la Provincia di Bari, pur non avendo competenze in materia, ha inviato all’Ufficio Scolastico Regionale e ai Sottosegretari all’Istruzione, Università e Ricerca, Guido Viceconte e Giuseppe Pizza,  una  nota nella quale ci appelliamo al buon senso del Governo nazionale affinchè non vi sia l’interruzione del rapporto di lavoro con tali consorzi che, da più di un decennio, offrono un servizio indispensabile nei nostri istituti garantendo agli studenti quell’igiene fondamentale per la buona salute della comunità scolastica. La Provincia di Bari – conclude Schittulli –  si impegna, inoltre, a sensibilizzare tutte le Istituzioni preposte affinchè si trovino soluzioni idonee per una vera e propria stabilizzazione di questi lavoratori precari”.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni