Provincia di Genova. 16 aprile 2013, Assemblea generale

Genova -

Sembra che il decreto che modificherebbe i tagli alla Provincia sia inserito nel Decreto che salda i conti tra pubblico impiego e imprese private. Se non uscirà entro martedi la nostra controparte principale sarà la Prefettura in quanto rappresentante del governo. Inoltre vogliamo manifestare al Prefetto tutto il nostro disappunto riguardo ai debiti che lo stato ha con la nostra Provincia (36 milioni di euro. Tra cui affitti vari come ad esempio quello della questura).

Manifesteremo ancora una volta anche in consiglio Regionale affinchè Burlando rispetti l'odg approvato da loro a dicembre e per ribadire che i lavoratori della Provincia non vogliono restare esclusi dal percorso che riformerà gli EELL. Sembra che l'Amministrazione sia intenzionata a fare il bilancio. Un bilancio lacrime e sangue senza praticamente nessuna risorsa per i servizi ma con le sole spese correnti (stipendi,funzionamento minimo etc.).

Ma questo permetterebbe di non dichiarare il dissesto finanziario. Siamo riusciti a far passare la necessità di provare a coinvolgere le altre Provincie e sopratutto i lavoratori che operano nell'indotto.

Lavoratori che rischiano anche più di noi come ad esempio quelli di ATP (sul'orlo del fallimento),anche se ci sarà il decreto correttivo nulla andrà al trasporto pubblico provinciale perchè l'azienda nel nuovo piano industriale ha ridotto i km percorsi e la convenzione Provincia /ATP prevede il pagamento a seconda dei km percorsi dai bus.

Consapevoli dell'importanza della manifestazione del 16 e della gravità della situazione vi invitiamo a partecipare.

 

È convocata per martedì 16 aprile 2013 alle ore 9 presso la sala del Consiglio Provinciale a Palazzo Spinola

l’Assemblea generale
dei dipendenti della Provincia di Genova

i LAVORATORI della Provincia chiedono certezze

- per i servizi che offrono ai cittadini;

- per la loro situazione lavorativa ed occupazionale

QUALE FUTURO PER LE PROVINCE LIGURI?

 

Individuiamo come interlocutori :

- il Governo nella figura del Prefetto per i danni causati dai tagli lineari della spending review e per la morosità dello Stato (36 milioni di debiti);

- la Regione Liguria per avere chiarezza sulle deleghe di funzioni regionali conferite alle Province e sul loro finanziamento;

- l’Amministrazione Provinciale per le iniziative che intende intraprendere eventualmente anche di carattere giudiziario (verso Stato e Regione) a tutela di se stessa e dei propri dipendenti.

Invitiamo a partecipare le rappresentanze e delegazioni delle Province di Imperia, Savona e dei lavoratori di ATP, di Atene, del Consorzio Motiva e del Servizio orientamento e mediazione disabili.

Genova 4 aprile 2013

La RSU della Provincia di Genova

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni