Provincia di Genova. Attenzione! Alcuni loschi figuri ,segretamente,vogliono decidere il vostro futuro. (se li vedete avvertite la sorveglianza o fate voi)

In allegato il volantino

Genova -

Colleghi state molto attenti,fantomatici comunicati si aggirano tra i dipendenti della Provincia,invadendo le caselle di posta. Loschi figuri pretendono di decidere il nostro futuro nel segreto delle stanze della Regione. Politici con Sindacalisti di professione.Si firmano con strani acronimi (FP CGIL-CISL FP-UIL FP Furini,Bertocchi,Ragni) che alla stragrande maggioranza dei dipendenti della Provincia di Genova, sono assolutamente sconosciuti. Anzi i pochi che li conoscono fanno di tutto per evitarli.


Si incontrano in stanze chiuse e buie,sanno che per loro è dura fuori all'aperto, perchè la cittadinanza è un pochino arrabbiata con tutti loro. Raccontano,voci di popolo, che c'è stato uno tsunami che ne ha spazzato via molti e che un altro sta per arrivare e caccerà via i superstiti.


Hanno timore della partecipazione dei lavoratori, perchè magari qualcuno sbatte le mani sulle vetrate e poi bisogna chiamare qualcuno a pulire. Eppure un signore di nome Burlando, che sembra sia uno degli ultimi superstiti,si era impegnato a tenere informati tutti i lavoratori convocando la RSU.


Nei giorni scorsi alcuni hanno perfino provato a venderci delle polizze pensionistiche. Ci aspettiamo in futuro di vederli con giacca e cravatta proporci aspirapolveri o contenitori per alimenti e/o aspirapolveri .

Siamo molto spaventati perchè sembra stiano provando a dare il colpo di grazia alla previdenza pubblica.


Sui giornali e alle tv raccontavano che insieme ad un altro emerito sconosciuto un tale di una certa Confindustria, i loro padroni hanno firmato un accordo nel quale si lede gravemente gli art 39 e 40 della Costituzione. In pratica in futuro solo loro sebbene sconosciuti,potranno contrattare sui posti di lavoro e nessuno potrà protestare. Si dice che è una storia che in Italia si è già vista.


Ci raccontano che fanno tutto questo per noi. Non con “noi”.


Ora hanno lanciato una “Sfida” alla Regione Liguria,immaginiamo che qualcuno si sia spaventato. Non abbiamo capito se stanno giocando e cosa c'è in premio. Ma qualcosa ci deve essere per forza altrimenti farebbero le cose alla luce del sole. Ci dicono che usano Fondi Europei per la parte consolidata del Bilancio della nostra amministrazione. Non ci sembra una bella cosa. Forse che i nostri colleghi degli appalti devono incominciare a preoccuparsi? Non dovrebbe essere lo Stato a garantire i finanziamenti agli EELL?


Una cosa è sicura, i lavoratori della Provincia di Genova hanno una RSU,democraticamente eletta ed unico soggetto che li rappresenta, e anche benino, come dimostrato in questi mesi. E poi ogni lavoratore ha diritto a decidere e a partecipare alla costruzione del proprio futuro.


Se li incontrate,cacciateli. Ditegli che non avete bisogno di qualcuno che decida per voi. Ditegli che il vostro destino lo avete nelle vostre mani. Se invece li conoscete lasciateli, sono dannosi alla salute.


Da parte nostra li contrasteremo con tutti i mezzi possibili. E li diffidiamo a presentarsi tra qualche mese con un bel accordo già firmato.


La Sfida la lanciamo noi. Nei prossimi mesi saranno sommersi dall'onda. Solo con la partecipazione e la lotta dei lavoratori si ottengono i risultati. E' finita l'epoca degli inciuci.

Spazziamoli via!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni