Provincia di Genova. Il sesso degli angeli (quando le cose non accadono per caso)

Genova -

La Manovra Economica del Governo 2011-2012 (Decreto Legge 78/2010), condivisa fortemente da CISL e UIL, prevede tra le altre cose:


a) blocco delle retribuzioni individuali nel triennio 2011-2013, in pratica saltano tre contratti.


b) blocco del turn over. Sul totale dei pensionamenti solo il 20% potrà essere riutilizzato per nuove assunzioni.



Il D.L. 150/2009, fortemente condiviso da CISL e UIL, prevede di fatto il blocco delle Progressioni Verticali, obbligandoci a partecipare a concorsi pubblici con riserva di posti per i lavoratori interni, ma considerato che le assunzioni nel prossimo triennio saranno solo il 20%, è facile tirare le somme.

 



Il D.L. 122/2010, fortemente condiviso da CISL e UIL, prevede:


a) che le progressioni di carriera abbiano effetto solo giuridico e non economico.


b) l’obbligo di ridurre le spese del personale rispetto all'anno precedente



Nei giorni scorsi abbiamo avuto diversi incontri con l'Amministrazione, sia per la presentazione del Piano triennale delle assunzioni, sia per un’informativa riguardante la variazione dell'organizzazione nel settore “Viabilità”, sia per un primo accenno alle risorse per la Produttività 2010.

 

 

Piano triennale assunzioni:

Previste 49 assunzioni nel prossimo triennio. Senza i provvedimenti condivisi da CISL e UIL avrebbero potuto essere circa 120 e le Progressioni Verticali circa 60.


In questo ormai lungo periodo di attacco al Pubblico Impiego abbiamo considerato positivi gli sforzi dell'Amministrazione per garantire almeno “il livello di servizio attualmente prestato, agendo sulle assunzioni possibili e sull'organizzazione delle strutture e dei processi di lavoro” e, nonostante le nuove normative, si prevede l'assunzione di personale operativo nei termini di un 50% (fasce B-C) rispetto al numero totale. Parallelamente è prevista una diminuzione dei Dirigenti e delle Posizioni Organizzative.

 

Modifica Organizzazione Direzione Lavori Pubblici:


Vengono rimodellate le zone per rispondere al mancato Turn Over di Geometri che vanno in pensione. Si mantengono tutte le funzioni difendendo il servizio pubblico e si risparmia qualcosa sulle P.O. cessate.


 

Produttività 2010:


Il blocco delle retribuzioni nei prossimi anni e il blocco dei contratti (condiviso da CISL e UIL) obbliga anche l'Amministrazione Provinciale a un taglio di circa 360.000 €. Verificheremo nei prossimi giorni le effettive intenzioni della Provincia di Genova.



Anche l'attacco ai Diritti dei Lavoratori (Vedi caso FIAT) ormai ci coinvolge direttamente (anche nel P.I. non si vogliono rinnovare le RSU), per questo parteciperemo alla manifestazione del 9 ottobre a Torino davanti alla FIAT per ribadire la nostra dignità di lavoratori Pubblici e per denunciare che ancora una volta saremo sempre e solo noi a pagare la crisi. Ma che la paghino banchieri e padroni!!!!

 

Genova 24-9-2010

 

RdB USB Provincia di Genova  -  RdB USB Federazione Regionale P.I. Liguria

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni