Provincia di Reggio Emilia. ANCORA UNA FUMATA NERA PER IL SETTORE STRADE DELLA PROVINCIA

Reggio Emilia -

Ieri mercoledì 6 aprile si è tenuto in prefettura il tentativo di conciliazione tra U.S.B. Pubblico Impiego e Provincia di Reggio Emilia in merito alla vertenza sul settore strade.


Rendiamo noto con rammarico che la Provincia rimane ferma nella volontà di non destinare risorse e personale al settore vigilanza e manutenzione stradale per ripristinare la funzionalità del servizio, che negli ultimi anni ha visto più che dimezzato il personale addetto.


La pretesa della Provincia di addossare alle norme restrittive imposte dall’attuale governo tutta la responsabilità delle mancate assunzioni per sostituire il personale pensionato o trasferito è solo un maldestro tentativo di nascondere lo svuotamento del servizio in corso da almeno sei anni, operazione portata avanti dall’ente con precisa volontà politica anche sotto altri governi.


La Provincia afferma che non c’è nessuna esternalizzazione in corso, ma tale affermazione è smentita dal fatto che perfino la manutenzione ordinaria viene ormai svolta con l'ausilio di ditte esterne, mancando gli operai della Provincia; il passo per arrivare alla totale esternalizzazione è breve.


Siamo convinti che in un settore come quello della vigilanza e manutenzione stradale, di importanza strategica per la sicurezza del traffico e l’incolumità dei cittadini la Provincia non possa navigare a vista senza un progetto definito, e non possa affidarsi ad appalti e sub-appalti che non offrono nessuna garanzia, mentre la professionalità e l’impegno degli operai e dei sorveglianti stradali hanno sempre garantito un servizio tempestivo e di qualità.

Lo stato di agitazione con blocco degli straordinari viene pertanto mantenuto.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni