Quali servizi e quale politica del personale al Comune di Napoli?

Napoli -

Nei giorni scorsi è circolata all’interno dell’Ente una comunicazione sindacale con cui si vorrebbe ricondurre all’iniziativa della propria sigla, l’assunzione di agenti della polizia municipale ed insegnanti nel Comune di Napoli.
E’ forse solo il caso di ricordare che le assunzioni vengono decise con delibera dell’ente ed autorizzate dagli organismi interistituzionali all’uopo preposti.
A tal proposito, ci preme evidenziare, invece, che non potremmo non compiacerci se il Comune di Napoli avesse ottenuto le necessarie autorizzazioni ad assumere, potendo superare situazioni anche pregresse di precarietà lavorative.
Riteniamo, infatti, che l’apertura di simili spiragli negli Enti locali e, più in generale, nella P.A., dopo anni di blocco del turn over e di vincoli finanziari assunzionali, sia frutto delle partecipate mobilitazioni dei lavoratori precari che, con determinazione, l’ Unione Sindacale di Base ha messo in campo nei mesi scorsi sul tema della lotta al precariato di Stato e alla condizione di dilagante sfruttamento e violazione dei diritti, oggi presente anche nella pubblica amministrazione.
Certo c’è ancora molto da lottare e molti sono i nodi irrisolti, le risposte che si attendono sul piano generale.
I tagli continui del Governo alle autonomie locali hanno ridotto funzioni e capacità di spesa degli enti pubblici.
Meno servizi ai cittadini, meno personale addetto, chiusura di importanti presidi sul territorio, specie nelle periferie, mentre incessante e strumentale è cresciuta la campagna contro i dipendenti pubblici, i diritti del lavoro, le retribuzioni.
Restituire dignità al lavoro, tutelare i diritti e garantire i servizi pubblici è il terreno di azione su cui siamo impegnati come O. S., e che vogliamo perseguire anche nel Comune di Napoli, nel confronto aperto con questa amministrazione, che sappiamo essere sensibile a questi temi ma che finora non ha fornito sufficienti risposte ai suoi lavoratori.
Riapertura della contrattazione decentrata integrativa, certezza delle risorse del fondo di ente, valorizzazione del personale, un equo e più efficiente impiego e distribuzione delle risorse di ente, e, non ultimo, la necessaria attenzione al benessere organizzativo nel rispetto e nella trasparenza delle regole del rapporto di lavoro: sono i temi ineludibili ed indifferibili su cui sollecitiamo l’immediata e coerente risposta di questa amministrazione.

 

USB P.I. Enti Locali
Comune di Napoli

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni