Regione Lazio. ACCORDO OSCENO PER I LAVORATORI DELLA GIUNTA!

L’ASSESSORE AL PERSONALE BLANDISCE I DIPENDENTI REGIONALI FACENDO CREDERE A UN INCREMENTO SENSAZIONALE DEL SALARIO ACCESSORIO: MA I CONTI NON TORNANO. COME NELLA POESIA DI TRILUSSA GLI AMICI DEGLI ASSESSORI VENGONO LAUTAMENTE PREMIATI, MENTRE PER IL GROSSO DEL PERSONALE CI SONO SOLO LE BRICIOLE!

 

In allegato il volantino e il testo dell'accordo

Roma -

Con l’ipotesi di accordo sottoscritto il 17 Dicembre crediamo che la gran parte dei dipendenti regionali delle categorie A, B e C con molta difficoltà potrà giovarsi dell’aumento di 1.300,00 euro annui medi promessi dall’assessore secondo i suoi calcoli ispirati alla “media di trilussa”.


La media è stata infatti ottenuta facendo rientrare le somme stanziate per le segreterie politiche, quelle per le alte professionalità e  per la produttività individuale (soggetta alla pseudovalutazione del dirigente), a scapito della produttività collettiva che subisce un aumento di poco più di venti euro mensili lordi!

 


Il coordinatore RSU assieme agli altri sindacati hanno accettato di sottoscrivere con l’amministrazione una proposta che ha completamente stravolto le indicazioni concordate nell’ultima riunione dal direttivo RSU del 15/12/2008 e che prevedevano:


-    per le categorie A – B – C un aumento di € 83,33 mensili sulla produttività collettiva;


-    per la categoria D un incremento del numero delle PO per complessive 200 unità e del numero delle alte professionalità pari a 150 unità;


-    300 euro in più all’anno per le posizioni professionali rispetto alla cifra ora stabilita;


-    l’attribuzione dell’ultima posizione professionale di € 7.313,94 solo ai neo-assunti, risolvendo la posizione ibrida in cui sono stati relegati;


-    gli aumenti per i capi segreteria avrebbero dovuto gravare sul bilancio regionale e non sul fondo della contrattazione;


(in questo accordo vergognoso l’unico elemento certo sono i 43.000,00 euro annui per i capi delle segreterie politiche senza che vi sia indicata una correlazione tra l’elemento accessorio della retribuzione e gli obiettivi e i risultati che devono essere raggiunti).

 

RdB NON RESTERA’ A GUARDARE, MA PREANNUNCIA SIN D’ORA CHE INTRAPRENDERA’ TUTTE LE INIZIATIVE UTILI A COMBATTERE QUESTO VERGOGNOSO SISTEMA DI POTERE CHE, SOTTO UNA PATINA DI FALSA DEMOCRAZIA E DI FITTIZIA MERITOCRAZIA, FAVORISCE ESCLUSIVAMENTE LE PROPAGGINI DEL CETO POLITICO  - CUI LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI SOTTOSCRITTRICI EVIDENTEMENTE PARTECIPANO - RISERVANDO AGLI ALTRI L’UMILIAZIONE DELLE “BRICIOLE”.

 

LA FORZA DI RDB E’ NELLE TUE MANI E NELLA TUA ISCRIZIONE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni