Regione Lazio. VERGOGNA!

In allegato il volantino

Roma -

    LA UIL-FPL SI VANTA DI AVER SOLLECITATO E SOTTOSCRITTO UN ACCORDO VERGOGNOSO CONTRO I LAVORATORI ASSIEME A CGIL E CISL, CONFUSO, ILLEGITTIMO E INGANNEVOLE, RIGUARDANTE L’INDENNITA’ DI DISAGIO, CHE PRIMA ERA STATA UNILATERALMENTE SOSPESA DALL’AMMINISTRAZIONE, POI E’ STATA EROGATA SENZA IL DOVUTO ADEGUAMENTO PREVISTO DALL’ACCORDO DEL 23 MARZO PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO DEL SALARIO ACCESSORIO DEL 2008.


    QUESTO NUOVO ACCORDO SOSTANZIALMENTE PREVEDE MODALITA’ CHE LIMITANO ED OFFENDONO I DIPENDENTI REGIONALI CHE HANNO DIRITTO ALL’INDENNITA’ DI DISAGIO, INFATTI:



-    AL PUNTO A) VIENE RAPPORTATA LA CORRESPONSIONE DELL’INDENNITA’ AI GIORNI DI EFFETTIVO SERVIZIO, MODIFICANDO ARBITRARIAMENTE LA NORMA CONTRATTUALE A SVANTAGGIO DEI LAVORATORI;



-    AL PUNTO B) NON VIENE CONSIDERATO CHE IL CONTRATTO ESCLUDE LA POSSIBILITA’ DI PERCEPIRE CONTEMPORANEAMENTE LA PRODUTTIVITA’ COLLETTIVA E L’INDENNITA’ DI DISAGIO;



-    AL PUNTO C) SI PROCEDE ARBITRARIAMENTE AL CONGUAGLIO TRA LE DUE SUDDETTE VOCI STIPENDIALI  ANCHE SE SONO CONTRATTUALMENTE INCOMPATIBILI.



COSI’ ALLA FINE CON QUESTO ACCORDO CONFUSO, ILLEGITTIMO E INGANNEVOLE, OLTRE A METTERE IN DIFFICOLTA’ CHI EFFETTUA I CONTEGGI SULLE BUSTA PAGA, SI PENALIZZANO QUEI LAVORATORI CHE EFFETTUANO IL SERVIZIO IN CONDIZIONI DI DISAGIO.

 

I LAVORATORI CHE VOGLIONO VERITA’ E GIUSTIZIA E SONO STANCHI DI ESSERE PRESI IN GIRO CON IL “GIOCO DELLE TRE CARTE” POSSONO RIVOLGERSI AL NOSTRO SINDACATO PER LA TUTELA DEI PROPRI DIRITTI AL N. TEL. 7/3185 – 7/3369

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni