Roma. 1 e 2 Luglio Presidio, 3 luglio assemblea e sciopero generale del Pubblico Impiego

In allegato la convocazione dell'assemblea del 3

Roma -

Se con la legge 133 abbiamo assistito ad un pesante attacco ai lavoratori pubblici, colpiti nel salario e nei diritti, attraverso le nuove disposizioni sulla malattia, sulla fruizione della legge 104, sul part-time e sul taglio al salario accessorio, oggi siamo di fronte ad un attacco che in qualche modo potremmo definire ancora più grave, perché volto a stravolgere totalmente l’attuale assetto della pubblica amministrazione.


Ad un anno dall’emanazione del decreto 112, poi convertito nella legge 133/08, il Ministro Brunetta ha infatti emanato il decreto, non ancora approvato definitivamente, in attuazione della legge delega 15/2009: sottrazione di materie alla contrattazione, maggiori poteri alla dirigenza, inasprimento del codice disciplinare ma soprattutto l'apoteosi della valutazione, della meritocrazia, della selettività sono gli strumenti che ipocritamente si vorrebbero utilizzare per una maggiore efficienza della pubblica amministrazione.


I dipendenti del Comune  di Roma scioperano con RDB-CUB  anche contro le politiche di un’amministrazione che, in linea con le scelte governative, è tutta tesa a distruggere la cultura e il valore del lavoro pubblico locale: quello a più stretto contatto con la cittadinanza.


Alle proteste contro Brunetta sommeremo quelle contro Alemanno che trattiene indebitamente somme destinate al pagamento di legittime competenze del personale (differenziali sullo straordinario, indennità per le cat. B, C, e D, produttività del 2008, etc.).


Ancora una volta saremo in piazza  per richiamare l’attenzione di tutta la città sul progressivo svilimento dei servizi, sulla mal gestione delle politiche in materia di personale: dal mancato aumento del buono pasto al non rispetto del piano assunzionale, dal silenzio sulla stabilizzazione dei precari a tempo determinato al mancato pagamento delle competenze arretrate, dalla riorganizzazione in senso verticistico dell’ente alle nefaste politiche della sicurezza, dalla costante riduzione di personale dei nidi rispetto al numero di bambini ad una politica che svilisce progressivamente la cultura dell’infanzia.

 

Queste le iniziative:


·    1 e 2 Luglio presidio del personale del Comune di Roma a piazza san marco dalle ore 9,00 ALLE ORE 19,00 CON ALLESTIMENTO DI UN PUNTO INFORMATIVO PER I LAVORATORI E PER I CITTADINI


·    il 3 luglio assemblea dalle ore 8,00 alle 11,00 presso la sala DEL CARROCCIO IN CAMPIDOGLIO


·    SEGUIRA' lo sciopero di tre ore, a fine turno di lavoro, e MANIFESTAZIONE DALLE 11,00 ALLE 14,00 PRESSO IL MINISTERO DELLA FUNZIONE PUBBLICA IN CORSO Vittorio Emanuele.

 

Il personale supplente e i precari del Comune di Roma si concentreranno  alle ore 9,30 in piazza Benedetto Cairoli (inizio via dei Giubbonari) per dare vita al corteo/processione di “BEATA ASSUNTA DAVVERO!”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni