Roma. ACCORDO DI CONCERTAZIONE PER GLI OPERATORI COMUNALI DELLA MOBILITA'

In allegato l'accordo

Roma -

Si è collocata un'altra tessera del mosaico relativo al tema più generale della mobilità orizzontale con la sottoscrizione - poche ore fa - del verbale di concertazione relativo agli OCM.


Questo accordo è stato sottoscritto anche da parte nostra poichè abbiamo valutato positivamente la disponibilità dell'amministrazione a prevedere la collocabilità del personale OCM non solo nella famiglia della vigilanza, ma anche in altri settori coerenti con le competenze professionali possedute.


Il prossimo 15 Aprile si proseguirà con l'ultimo tassello della mobilità orizzontale che riguarda il servizio ispettivo annonario, dopodichè dovrebbe vedere la luce la famigerata circolare attraverso cui realizzare il riallineamento dei profili in base alle attività effettivamente svolte.


Rispetto al servizio ispettivo annonario sono in atto le grandi manovre per ricollocare il personale anche in altri profili (oltre che a farli diventare vigili urbani) e proprio su questo rischia di aprirsi un contenzioso tra sigle sindacali.


E' infatti allo studio l'idea di trasformare questi profili in profili di "dietista" consentendo in tal modo di beneficiare di un sostanziale scorrimento verso la categoria D.

Alla faccia dei 300 idonei al concorso per categoria D amministrativa e alle oltre 19000 categorie C che potrebbero fruire di un percorso di riqualificazione anche attraverso la lotteria delle progressioni verticali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni