Roma Capitale: USB A TUTTO CAMPO CONTRO LA GIUNTA MARINO.

Roma -

Il 5 febbraio incontro con Nieri e Masini

 

Mentre è ancora in corso un confronto tra le Parti Sociali e l’Amministrazione di Roma Capitale sul contratto decentrato dei dipendenti capitolini, al di là delle aperture fin’ora solo promesse, l’atto unilaterale è stato applicato dal 1 gennaio e sta creando nei servizi educativi e scolastici parecchie situazioni di disagio e pericolo per l’incolumità dei bambini e del personale che vi opera, il quale viene lasciato da solo ad affrontare e gestire un numero di bambini di gran lunga superiori alle normative vigenti e alle umane capacità. Situazioni tanto preoccupanti che in alcuni casi i genitori sono stati costretti a far intervenire le forze dell’ordine.

 

Come se non bastasse Il Direttore del Dipartimento Politiche Educative e Scolastiche ha ulteriormente esasperato l’interpretazione della delibera imponendo i modelli organizzativi proposti nell’atto unilaterale (delibera di giunta 236/14) e dichiarando che dal 1 febbraio non verrà sostituito il personale assente nella Scuola dell’infanzia per tre giorni del turno pomeridiano, obbligando così il personale in servizio a turni di 8 o più ore consecutive a contatto con i bambini. Questa nota è stata ripresa dai Direttori dei Municipi che in alcuni casi hanno minacciato di sanzioni disciplinari in caso di disobbedienza.

 

USB ha dato mandato ai propri legali per procedere contro l’atto unilaterale applicato dal 1 gennaio e che ha comportato riduzioni di stipendio per tutte le categorie e sta procedendo a diffidare ogni livello dell’amministrazione che riterremo direttamente responsabile di danni procurati all’utenza e al personale.

L’appuntamento previsto per Il 5 febbraio sarà l’occasione per rimarcare le nostre richieste.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni