Roma Capitale.I dirigenti non hanno più scuse

Roma -

Riportiamo il testo della circolare del 30/03 del Dipartimento O.R.U sulla applicazione delle disposizioni in periodo di COVID-19.

prot: GB/26779 del 30/03/2020

Oggetto: Emergenza sanitaria da COVID-19. Integrazione circolare prot. 25128 del 18.3.2020 concernente le nuove misure introdotte dal Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18. Con la precedente circolare in oggetto sono stare rese alle strutture capitoline le prime indicazioni necessarie per l’uniforme applicazione del Decreto-Legge 17 marzo 2020, n. 18, (GU Serie Generale n.70 del 17-03-2020) che ha dettato nuove misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Nella circolare era chiarito che, per evitare gli spostamenti sul territorio del personale non impegnato della gestione dell’emergenza e in attività di differibili da rendere in presenza, con riferimento ai casi in cui, per la particolarità del profilo professionale rivestito dal dipendente, non fosse possibile ricorrere in alcun modo al lavoro agile, una volta utilizzati gli strumenti delle ferie pregresse, del congedo, della banca ore, della rotazione ecc., le amministrazioni possono motivatamente esentare il personale dipendente dal servizio. In questo caso, il periodo di esenzione dal servizio costituisce servizio prestato a tutti gli effetti di legge e l'amministrazione non corrisponde l'indennità sostitutiva di mensa, ove prevista.

In relazione a tale istituto, il Dipartimento della Funzione Pubblica ha successivamente pubblicato sul proprio sito istituzionale una specifica FAQ che non contempla tra i presupposti necessari per disporre l’esenzione retribuita dal servizio di cui all’articolo 87 del D.L. 18/2020, l’esaurimento delle ferie maturate nell’anno 2020.

In altro quesito, infine, è specificato che il provvedimento con cui è disposta l’esenzione dal servizio, trattandosi di misura introdotta a tutela della salute dei dipendenti, non necessita di previa istanza da parte degli interessati.

 

Egregi Direttori delle Strutture di Staff, Direttori delle Strutture di Linea, Direttori delle Strutture di Supporto, Direttori delle Strutture Territoriali, Direttori degli Uffici di Scopo, Direttore dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri culturali, Commissario dell’Agenzia Capitolina sulle Tossicodipendenze, Comandante Generale della Polizia Locale e Comandanti dei Gruppi

perché alcuni di voi continuano a tenere dipendenti non impegnati in servizi essenziali negli uffici?

Decine di dipendenti negli uffici amministrativi, il 95% del personale della Polizia Locale non idoneo ai servizi esterni obbligato a stare in ufficio.

Agenti della Polizia Locale, Giardinieri, Autisti in servizio con DPI insufficienti.

Fermiamo il contagio e slavaguardiamo tutti i dipendenti dal virus ed evitiamo di propagarlo tra la cittadinanza.

Basta solo applicare le disposizioni impartite, non è così difficile da capire!

Chi non lo fa è e rimane un IRRESPONSABILE che dobbiamo fermare immediatamente e che sarà oggetto di uno specifico esposto.

Fermiamoci e fermiamoli finché siamo ancora in tempo!

Usb Roma Capitale

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati