Roma. PER LE POSIZIONI DIRIGENZIALI SI UTILIZZINO LE GRADUATORIE INTERNE

Roma -

Mentre per Roma Capitale l’attenzione è concentrata sull’incarico di comandante della Polizia Locale, che il neo Sindaco Marino sta per conferire, la USB interviene su tutti gli incarichi dirigenziali che dovranno essere attribuiti.

 

“In questa fase di crisi, che comporta tagli pesantissimi alle amministrazioni locali, nemmeno Roma Capitale può più permettersi l’attribuzione di incarichi conferiti a soggetti estranei all’amministrazione”, dichiara Roberto Betti,  rappresentante sindacale della USB capitolina.

 

“E’ invece possibile utilizzare le graduatorie esistenti - prosegue Betti - che permetterebbero di valorizzare le molte competenze interne sinora mortificate; sia in profili dirigenziali, che in quelli di funzionario, che in quelli di concetto, come previsto nella delibera di iniziativa popolare da noi presentata e che dovrà essere discussa entro il prossimo 11 settembre”.

 

“Questo potrebbe costituire il primo vero cambiamento che vorremmo veder praticato nella gestione del personale - incalza il sindacalista  - ovvero una politica di risparmi, unita alla valorizzazione del personale interno e alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro precario”.

 

“Senza nulla togliere a quanto messo in campo dal precedente comandante Buttarelli, ci auguriamo che, chiunque sia il nuovo, si adoperi per prefiggersi l’obiettivo di stabilire un clima di concordia sociale e non di esasperazione nei rapporti con la cittadinanza italiana e straniera”, conclude Betti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni