Roma. Produttività collettiva, RdB diffida il Comune

Roma -

RdB del Comune di Roma ha diffidato l'amministrazione a pagare, nella busta paga di Luglio i compensi per la produttività fermi dal mese di Aprile.


Ai modesti importi determinati dagli accordi a perdere sottoscritti da cgil, cisl e uil si aggiunge il colpevole ritardo dell'amministrazione comunale che intende "fare cassa" con i soldi del personale.


Questi, in sintesi, i motivi della diffida che ha riguardato anche il mancato adeguamento delle tariffe di lavoro straordinario.


Ancora una volta RdB dimostra di essere dalla parte dei lavoratori e della lavoratrici sempre più "strizzati" dalle feroci campagne mediatiche che si accaniscono con i dipendenti pubblici, ma che esaltano gli evasori.

 

 



Il testo della lettera di diffida:
 

Al Direttore del Dipartimento I - Risorse Umane e Decentramento

e, p.c.     Al Sindaco del Comune di Roma - Giovanni  Alemanno

All’ Assessore al Personale del Comune di Roma - Enrico Cavallari



Oggetto: mancata liquidazione dei compensi per la Produttività Collettiva anno 2007 e somme arretrate CCDI 2007 ed CCNL 2006-2009, inerenti ore lavoro straordinario e compensi accessori –



Con l’accordo del 25 Luglio 2007, integrato con successivo accordo del 20 Settembre 2007 e definitivamente recepito nel testo coordinato in forma di Contratto Decentrato stipulato il 26 Settembre 2007 è stata approvata:


1.    la ripartizione del fondo per le politiche di sviluppo  delle risorse umane e per la produttività dell’anno 2007;


2.    la progressione economica, con decorrenza giuridica dal 1° Gennaio 2007 ed economica dal 1° Aprile 2007;


3.    la produttività collettiva con un progetto da stilarsi entro il 30 Settembre 2007 e successiva autorizzazione a liquidare l’incentivo di produttività entro il 31 Gennaio 2008.


Rispetto a quest’ultimo punto, l’amministrazione comunale ha dato corso ai progetti di produttività con notevole ritardo, determinando – con nota circolare GB/101551 del 6/11/2007 – la conclusione del procedimento al 7 Aprile 2008.


Nonostante il ritardo, nella busta paga del mese di Giugno, i Lavoratori e le Lavoratrici non hanno ancora  visto liquidata la produttività collettiva 2007.


In merito alla Progressione Economica, l’amministrazione non ha ancora provveduto alla corresponsione delle somme arretrate riguardante gli incrementi tabellari  per le ore di lavoro straordinario e per le altre indennità.


Né, analogamente, sono state corrisposte – in aderenza a quanto stabilito con il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro  2006-2009, biennio economico 2006-2007, sottoscritto l’11 Aprile 2008 –  le somme relative all’adeguamento tabellare dei compensi per lavoro straordinario e per le altre indennità.


La mancata corresponsione di queste somme, arreca un disagio supplementare, che si aggiunge alla difficoltà di far quadrare i conti ogni mese, rispetto al quale crediamo vada posto immediatamente rimedio.


Si ricorda inoltre che la ritardata corresponsione di tale somme determina la maturazione di interessi e rivalutazione monetaria, sebbene sia uso consueto – da parte dell’amministrazione comunale – non calcolare mai tali somme in conseguenza del ritardato pagamento.


Pertanto, la scrivente O.S. invita l’Amministrazione Comunale, a liquidare tutte le competenze arretrate dovute, relativamente  agli istituti contrattuali sopracitati, con la retribuzione della  mensilità di Luglio 2008, riservandosi - in caso di mancato riscontro - di procedere nelle opportune sedi legali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni