Roma. QUASI 6000

In allegato il volantino

Roma -

Si è conclusa ieri, con il deposito presso il Segretariato Generale, la raccolta delle firme per la proposta di Delibera di iniziativa Popolare promossa da USB Pubblico Impiego di Roma Capitale.


 L’iniziativa ha voluto rendersi interprete delle difficoltà - incontrate in questo frangente dal  personale capitolino – che non permettono di garantire pienamente i servizi alla cittadinanza.


In un momento in cui l’immobilismo politico-sindacale si protrae ormai da tempo immemore (fatto salvo ciò che è utile al consenso elettorale, come dimostrano i recenti accordi), il progetto di delibera si propone l'ambizioso obiettivo di raggiungere adeguati livelli di performance organizzativa contenendo le spese e ponendo in essere tutti gli strumenti idonei a valorizzare le competenze professionali già acquisite dal personale capitolino (comprovate anche da selezioni pubbliche e/o riservate) e prevedendo anche maggiori assunzioni, rispetto a quelle già previste, dai concorsi pubblici già banditi.


I tentativi di sminuire e boicottare in ogni modo l’iniziativa, da parte di esponenti di altre sigle sindacali, non ha sortito alcun effetto.


Sono state raccolte quasi 6000 firme a fronte delle 5000 necessarie per la presentazione della Proposta di Delibera che passerà, ora, all’attenzione della Giunta. Questa o la prossima, tenuto conto che nella stessa giornata di ieri l’Assemblea Capitolina ha votato una mozione, che obbliga la discussione sulle delibere di iniziativa popolare, entro 6 mesi dal deposito.  Quindi siamo anche nei tempi per coloro che sono interessati allo scorrimento delle graduatorie delle progressioni verticali (e su questo è stato chiesto uno specifico incontro al Sindaco in data odierna).


Spetterà a chi ha occhi per vedere e orecchie per sentire, farsi carico della  volontà popolare, assumendo decisioni che, inevitabilmente, influiranno sulla campagna elettorale, non solo quella per il Campidoglio, ma anche su quella dell’elezione del CdA dell’IPA.


Ricordiamo che la proposta di delibera si riferisce ad aspetti di competenza della Giunta Capitolina quali: il prolungamento della validità delle graduatorie delle progressioni verticali e dei concorsi destinati al personale di qualifica dirigenziale, la revisione delle dotazioni organiche di Roma Capitale in considerazione dell’incremento delle competenze stabilito dal 2° decreto di Roma Capitale D.Lgs. 61/2012, la riapertura dei procedimenti di riqualificazione professionale per i profili di Funzionari dei Sistemi di Prevenzione e Protezione, il completamento delle assunzioni del personale educativo degli asili nido comunali, l’avvio di una procedura selettiva con le modalità del corso-concorso per le insegnanti della scuola d’infanzia e modifiche regolamentari al fine di attivare percorsi finalizzati alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato (che non costituiscono diretta emanazione politica).

 

I LAVORATORI UNITI NELLE LOTTE
CONTRO I TAGLI AL PERSONALE,
PER RICONQUISTARE SALARIO, DIGNITA’ E
DIRITTO ALLA CARRIERA
DANNO PIÙ FORZA A USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni