Roma. RDB-CUB, COLMARE IL GRAVE DEFICIT DI DEMOCRAZIA

Roma -

Dopo le denunce della RdB-CUB circa le trattative fuori dei normali tavoli sindacali fra Comune di Roma e Cgil, Cisl e Uil, a cui è seguito un assoluto immobilismo da parte dell'Amministrazione, nella giornata di ieri i delegati RSU eletti dai lavoratori comunali si sono recati presso la sede dell'Assessorato al personale per perorare l'urgenza di un incontro.


A tale sollecitazione l'assessore Cavallari non ha voluto precisare tempi e modi di un eventuale incontro. Dal canto loro, i delegati hanno chiesto che l'Amministrazione provveda ad inoltrare direttamente le convocazioni presso la sede sindacale, intervento che rappresenterebbe un primo passo utile a ripristinare corrette relazioni sindacali.


La RdB-CUB ritiene che sia necessario colmare questo grave deficit di democrazia. Pertanto, qualora entro un brevissimo lasso di tempo non emerga alcuna seria disponibilità a riaprire un confronto, attuerà tutte le necessarie iniziative a difesa dei diritti delle lavoratrici dei lavoratori, che sentono fortemente in pericolo la democrazia, non solo sindacale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni