ROMA SPENDE BENE?

Roma -

Mentre gli Uffici di via del Tempio di Giove vengono posti sotto monitoraggio statico e i solai vengono puntellati a causa del continuo proliferare di crepe nella struttura, la Giunta decide di svendere i locali di vicolo Valdina alla Camera dei Deputati, così come – anni addietro – venne svenduto a privati l’immobile di via del Velabro.

Una vera e propria commedia dell’assurdo!

I lavoratori del Personale e della Ragioneria sono costretti a “resistere” in una struttura in sfacelo e sulla quale si ritarda colpevolmente l’avvio dei lavori (esponendo l’amministrazione comunale anche al versamento di copiose penali).

Non si vede la luce di una diversa sistemazione che possa evitare l’esposizione a rischio dei lavoratori.

Le localizzazioni alternative – quale poteva essere, anche solo per un anno – quella di vicolo Valdina, vengono cedute per “cortesia istituzionale”.

Auspichiamo che l’intervento del servizio ispettivo della ASL e della Commissione per gli Edifici Pericolanti facciano percepire al Sindaco la condizione di degrado in cui versano i luoghi di lavoro e lo predispongano ad intervenire per il reperimento di locali idonei e centrali in cui localizzare il personale dei due servizi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni