SI APRE UNO SPIRAGLIO NELLA VERTENZA DEI PRECARI DEL COMUNE DI ROMA

Roma -

Importante risultato raggiunto ieri pomeriggio nella vicenda che riguarda gli oltre 5000 precari del Comune di Roma.
RdB e un consistente gruppo di lavoratori precari, hanno tenuto un presidio in occasione dell’insediamento del nuovo Consiglio Comunale durante il quale è stata consegnata una lettera aperta sulla questione rivolgendosi a tutti i nuovi eletti e al Sindaco (vedi comunicato di ieri).
Con la lettera aperta si è chiesto ai neo eletti Consiglieri e al riconfermato Sindaco:

1. di farsi sostenitori del disegno di legge, che prevede la "sanatoria" di tutti i rapporti di lavoro precario esistenti nelle amministrazioni pubbliche;
2. di avviare un percorso di stabilizzazione dei precari alle dirette dipendenze del Comune di Roma anche avviando la richiesta di specifiche deroghe ai blocchi delle assunzioni al Governo;
3. di porre in calendario uno specifico Consiglio Comunale straordinario per sensibilizzare tutta l’opinione pubblica su tale importante questione sociale.

Una delegazione di lavoratori e lavoratrici (maestre ed educatrici del settore scolastico-educativo, lavoratori interinali, contrattisti a tempo determinato, etc.) è stata ricevuta dal nuovo Assessore al Personale D’Ubaldo che ha assicurato il suo personale interessamento nel farsi promotore di un tavolo di confronto e di approfondimento aperto a tutte le rappresentanze sindacali.
All’Assessore è stata inoltre consegnata una copia del progetto di legge affinché se ne faccia egli stesso promotore.

 


4 luglio 2006 - Adnkronos

ROMA: RDB, SI APRE SPIRAGLIO IN VERTENZA PRECARI COMUNE
ASSESSORE D'UBALDO HA ASSICURATO INTERESSAMENTO PER TAVOLO DI CONFRONTO

Roma - Si apre uno spiraglio nella vertenzache riguarda 5000 precari del Comune di Roma. Le Rappresentanze sindacali di base hanno fatto sapere che ieri pomeriggio, insieme ad un gruppo di lavoratori, hanno tenuto un presidio in occasione dell'insediamento del nuovo Consiglio Comunale. In tale occasione e' stata consegnata una lettera aperta sulla questione, nella quale si chiedeva: di farsi sostenitori del disegno di legge, che prevede la ''sanatoria'' di tutti i rapporti di lavoro precario esistenti nelle amministrazioni pubbliche; di avviare un percorso di stabilizzazione dei precari alle dirette dipendenze del Comune di Roma, anche richiedendo specifiche deroghe ai blocchi delle assunzioni al Governo;di porre in calendario uno specifico Consiglio Comunale straordinario per sensibilizzare tutta l'opinione pubblica su tale importante questione sociale. Una delegazione di lavoratori e lavoratrici (maestre ed educatrici del settore scolastico-educativo, lavoratori interinali, contrattisti a tempo determinato, etc.) e' stata ricevuta dal nuovo assessore alle Politiche delle risorse umane e decentramento, Lucio D'Ubaldo, che ha assicurato il suo personale interessamento nel promuovere un tavolo di confronto e di approfondimento aperto a tutte le rappresentanze sindacali. All'assessore e' stata inoltre consegnata una copia del progetto di legge, depositato il 1 giugno scorso al Senato, affinche' se ne faccia egli stesso sostenitore.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni