USB COMUNE DI NAPOLI: CONTRATTAZIONE DECENTRATA

Contrattazione decentrata 2017 Comune di Napoli: un copione già scritto!

Napoli -

Venerdì 5 gennaio, presso la competente commissione consiliare del Comune di Napoli, era previsto l’esame della deliberazione di G.C. n. 723 del 15.12.2017 con la quale vengono fissati gli indirizzi per la costituzione del Fondo di Ente 2017 e quantificato l’importo delle risorse disponibili per la contrattazione decentrata 2017. Sul punto, poco prima delle festività di fine anno 2017, l’Amministrazione Comunale di Napoli aveva ufficialmente convocato le OO.SS. e la RSU.

All’ordine del giorno non solo gli “indirizzi” per la costituzione del Fondo 2017 ed il riparto delle relative risorse, ma anche le proposte volte a recepire alcune modalità restrittive del diritto di agibilità sindacale e di rappresentanza della singola RSU, in ordine all’ indizione delle assemblee, e la regolamentazione dell’attribuzione delle risorse incentivanti per le attività e funzioni tecniche, con rilevanza ed incidenza negativa sul valore del Fondo.

Dunque un passaggio delicato per l’importanza degli argomenti trattati e le scelte di politica del personale, che avrebbero meritato, a nostro avviso, uno spazio maggiore di confronto e una tempistica diversa.

In particolare, la costituzione del Fondo ed il riparto delle risorse segue, prevalentemente, scelte già adottate dall’Amministrazione nel corso dell’anno 2017 con precedenti atti, rendendo di fatto il confronto poco più di un semplice adempimento formale e burocratico di sola ratifica.

Certo, molto del copione già scritto è il frutto amaro degli interventi e dei vincoli imposti agli Enti Locali dalla legislazione statale e dai Governi che si sono succeduti, ma non per questo il nostro giudizio può essere meno fermo e deciso.

Siamo sostanzialmente di fronte ad una conferma dell’assetto organizzativo dell’Ente sia nella sua parte fissa che variabile, con un impegno modesto ed un sostanziale rinvio relativamente alle progressioni economiche orizzontali, mentre vengono individuati nuovi settori di incentivazione alla produttività caratterizzati fortemente da criteri di flessibilità nella prestazione oraria e nelle modalità lavorative…

Nessun impegno ad individuare forme e modi di superamento della vetusta cat. A al fine di restituire il giusto riconoscimento alle tante lavoratrici e lavoratori, che di fatto svolgono già mansioni superiori; invero si annuncia un rafforzamento delle P.O., più funzionale alla nuova macrostruttura che si intende disegnare, a valere, com’è noto, sul Fondo delle risorse decentrate destinate a tutto il personale.  

L’impianto della costruzione del Fondo e la filosofia che lo sorregge risponde, insomma, alla logica della contrattazione di restituzione che impone un taglio netto sull’entità delle risorse complessive disponibili.  

 

Noi non ci stiamo allo scippo delle risorse e della contrattazione!

 

Continueremo a richiedere a questa Amministrazione di farsi interprete di un maggior impulso e valore alla contrattazione decentrata, la dovuta e necessaria attenzione alla valorizzazione e sviluppo di tutto il personale, l’avvio di un progetto di riqualificazione del personale facendo leva su un piano di formazione generalizzato, un equo e più efficiente impiego e distribuzione delle risorse capace di rispondere al bisogno di partecipazione di tutti i lavoratori ed al tempo stesso alla domanda crescente di servizi di qualità.

E, ultimo tra i primi, il rispetto della dignità dei lavoratori e la trasparenza delle regole nel rapporto di lavoro, dove sempre più spesso si avvertono indebite ingerenze e una gestione clientelare.

Tutto questo Non è il libro dei sogni! E’ possibile con un sindacato forte, combattivo, che non svende i diritti dei lavoratori, che non si presta a cambi di casacca per tutelare i propri interessi ed è in combutta con il datore di lavoro di turno.

Facciamo ripartire la partecipazione e la mobilitazione dei lavoratori, Diamo forza alla rappresentanza sindacale aziendale,



Scegli l’Unione Sindacale di Base, Scegli da che parte stare, la TUA!



USB - P.I. Funzioni Locali

Comune di Napoli                                                          



* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni