Zapping tra posizioni organizzative e assistenti sociali. Alla fine il solito 'marchettone'

In allegato l'accordo e la nota a verbale RdB/USB

Roma -

Il 16 scorso doveva andare in onda la trattativa sulle posizioni organizzative, ma dopo una mezzoretta di schermaglie sull'argomento si è passati ad approvare un accordo con cui si lascia presagire un incremento della dotazione organica degli assistenti sociali.


A parte lo zapping da un argomento all'altro (ti prepari a discutere una cosa e te ne trovi un'altra), la vera schifezza è che non c'è stata alcuna discussione: si è trattato di un accordo preconfezionato punto e basta.


RdB/USB ha certamente interesse che si potesse incrementare per davvero la pianta organica degli assistenti sociali, ma ancora meglio sarebbe se si potessero assumere, attingendo alla graduatoria del concorso pubblico, anzichè continuare a tenerli in condizione di precarietà (e oltre agli assistenti sociali ricordiamo anche i geometri).


Senza contare che oltre agli idonei del concorso ci sono pure i precari cui scade il contratto alla fine dell'anno.


L'accordo del 16 finisce così per completare il quadro dei "marchettoni" in favore di questa o quella O.S., mentre ancora non c'è traccia della firma definitiva sull'accordo del 3/12 (quello sulle progressioni orizzontali per tutti per intenderci) e si è persa l'ennesima buona occasione per fare un contratto decentrato degno di questo nome.

In allegato trovate il testo dell'accordo (fumo negli occhi) sugli assistenti sociali e la dichiarazione a verbale della RdB/USB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni