CENTRI PER L'IMPIEGO E COLLOCAMENTO DISABILI CONTRO I TAGLI E IL RISCHIO CHIUSURA LAVORATORI IN CONSIGLIO METROPOLITANO PRESIDIO VENERDI 24 ORE 15 DI FRONTE ALLA PREFETTURA

Genova -

 

Nel corso del presidio indetto martedi da USB dei lavoratori degli appalti dei Centri per l'impiego del Collocamento Disabili e del Numero Verde è stato ottenuto un incontro con gli Assessori regionali Berrino e Cavo i quali hanno:
 
confermato la gravità della situazione e il rischio sempre più concreto di una pesante riduzione del servizio o addirittura di chiusura per la mancanza dei fondi necessari a finanziare la proroga dei servizi fino alla conclusione del percorso di gara CHE NON E' ANCORA INIZIATO
precisato che i fondi residui che erano stati garantiti dalla giunta Burlando NON ESISTONO.
espresso  il massimo impegno per trovare altri fondi al fine di dare continuità ai servizi.
USB apprezza questo impegno : resta tuttavia la estrema gravità di una situazione che si trascina da mesi e che è stata determinata dalle politiche di tagli nazionali e da  errori e scelte sbagliate della Giunta Burlando e della Città Metropolitana.
 
Per questo in occasione della seduta del Consiglio metropolitano di Venerdi 24 USB ha indetto un presidio di protesta con richiesta di incontro al sindaco Doria e ai consiglieri per chiedere impegni e garanzie concrete che evitino ogni ipotesi di riduzione o chiusura dei servizi.
 
 

NEL MEZZO DELLA PEGGIORE  CRISI OCCUPAZIONALE GENOVA RISCHIA SERIAMENTE DI ESSERE L'UNICA CITTA' D'ITALIA CHE TAGLIA I SERVIZI  PER L'IMPIEGO.

                 

UN DANNO ENORME PER I CITTADINI

A RISCHIO IL POSTO DI LAVORO DI OLTRE 120 OPERATORI

 

UNA VERGOGNA CHE SI DEVE  ASSOLUTAMENTE EVITARE

 

VENERDI 24 LUGLIO ORE 15 PRESIDIO DI FRONTE ALLA PREFETTURA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni